Gismondi 1745 esordisce su AIM Italia

Category:

Gismondi 1754 esordisce su Aim Italia (il mercato della Borsa di Milano dedicato alle Pmi) in deciso rialzo.

Poco dopo le 10 il titolo della storica gioielleria genovese passa di mano al prezzo di 3,51 euro per azione, +9,7% rispetto al valore di collocamento di 3,2 euro. La capitalizzazione supera così i 14 milioni di euro, dai 13 previsti.

L’azienda partiva con buone premesse: alla chiusura del collocamento la domanda ha superato di 2,2 volte l’obiettivo della raccolta, fissato a 5 milioni di euro.

L’operazione, rivolta a investitori istituzionali, professionali e retail, ha riguardato il collocamento in aumento di capitale di 1.564.800 azioni.

Il flottante della società post quotazione è pari al 38,5% del capitale sociale.

La storia di questa matricola parte nel 1754 con Giovan Battista Gismondi, che diventa fornitore di Papa Pio VI e della famiglia Doria.

Oggi Massimo Gismondi porta avanti l’azienda di famiglia, mixando al suo stile contemporaneo il know how nell’artigianalità, ereditato dall’attività di oltre sette generazioni.

sponsored
Editorial
Editorial
Our editorial staff includes people with different professional backgrounds who share a passion for writing and who want to create and develop a dialogue with their readers and with the world.

Related Posts

Il World Protection Forum non si ferma!

Excellence Magazine Luxury e Kelony, First Risk-Rating Agency, continuano la loro collaborazione al fine di fornire strumenti e contenuti che possano essere un valido supporto per comprendere il vero significato di "rischio", tema quanto mai attuale per gli individui e per le imprese

Guangzhou Circle. Porta di Giada del Terzo Millennio

Progettato dall'architetto italiano Joseph di Pasquale, a sette anni dalla sua inaugurazione il Guangzhou Circle conserva tutta la propria natura iconica e il proprio carattere di landmark building, è entrato nell’immaginario collettivo e popolare della capitale della provincia del Guandong come uno dei simboli identitari della metropoli cinese, vera porta d’accesso meridionale al “regno di mezzo”, ma anche emblema nella dialettica tra Oriente e Occidente.

Constance Halaveli: premiato ai World Travel Award il resort di lusso sostenibile delle Maldive

La sostenibilità di questo resort parte dai materiali utilizzati per la sua realizzazione: tutti caratteristici della zona e con un basso impatto ambientale. Essere accolti e poter soggiornare in un vero “piccolo atollo privato” in mezzo all’Oceano è un lusso che non ci si può lasciar scappare