La Bottega delle Eccellenze il nuovo concept di Divella Group

Category:

Divella Group ha presentato a Gravina il nuovo concept La Bottega delle Eccellenze, relativa ad un nuovo segmento della gastronomia a vocazione decisamente Gourmet.

Il ramo gravinese della famiglia Divella, con il marchio Pasta Diva, la prima pasta pugliese ad essere esportata negli Stati Uniti, produce pasta di semola di grano duro dagli inizi del ‘900.

pasta Diva

Una storia iniziata da Francesco Divella, che realizza il suo primo mulino per la macinazione del grano a Rutigliano, un piccolo comune agricolo della provincia di Bari e che si dirama nella bellissima città di Gravina in Puglia, nel cuore della Murgia barese e sede del Parco dell’Alta Murgia, dove Salvatore Divella, sulle note di un celebre motivetto cantato dalla allora “diva” della musica italiana, Nilla Pizzi, già nei primi anni ’50, portava la sua pasta in tutto il mondo.

pasta Diva

Oggi il gruppo, alla sua quarta generazione, è, tra produzione e distribuzione, una solida realtà che affronta le sfide del mercato italiano ed estero.

La Bottega delle Eccellenze nasce in un’antica e nobile dimora che per decenni ha ospitato l’alta moda e ha visto, nella serata inaugurale, la partecipazione dell’ultimo vincitore di Masterchef, Francesco Aquila e del giornalista e conduttore televisivo, Pierluigi Pardo. Dall’alta moda, quindi, all’alta gastronomia.

excellence magazine divella

Christian Divella CEO di Divella Group, ci racconta il progetto:

Abbiamo deciso di proseguire una tradizione di eleganza, sartorialità e artigianalità del prodotto. Mentre il mondo correva veloce, la pandemia ci ha fatto riscoprire il valore dell’antica Bottega. Noi l’abbiamo rivisitata in chiave moderna ma mantenendone intatti i capisaldi. Fino a ieri ci si è sempre soffermati sull’insegnare a vendere. Noi, invece, abbiamo avvertito la necessità di insegnare a comprare, guidando il cliente all’acquisto consapevole. 

excellence magazine divella la bottega delle eccellenze

Cosa significa per Divella Group acquisto consapevole?

Acquistare consapevolmente è essere attenti alla sostenibilità ambientale, alle materie prime e a tutti quegli ingredienti che differenziano un prodotto dall’altro. Un claim che ci accompagna dal 1922 da quando la nostra storia qui è cominciata.

Solo Made in Italy con un’attenzione al Made in Puglia e al km 0

La pandemia ci ha presentato un conto molto salato e, tra le altre cose, ci ha mostrato come chi conducesse uno stile di vita più virtuoso, facendo regolare esercizio fisico e mangiando sano, sia stato in qualche modo agevolato nel contrastare il virus.

Oggi quindi, ancora di più, corre l’obbligo per noi produttori e distributori, di offrire al mercato solo ed esclusivamente prodotti che mirino alla tutela della salute dei consumatori, non ci si può più esimere da questo e corre l’obbligo di informare nel modo più giusto la clientela, fortunatamente già molto più preparata di quanto non lo fosse un tempo.

Cosa significa essere una azienda con una lunga tradizione nell’attuale mercato?

La storia ha sempre il suo peso e se un’azienda riesce a rimanere sul mercato per così tanti anni è perché evidentemente non ha operato poi così male, significa che il consumatore ti riconosce una certa qualità ed affidabilità. La storia ti viene riconosciuta, sì, ma non può bastare.

excellence magazine divella la bottega delle eccellenze

Il mondo è in continuo movimento, in continua evoluzione e, allo stesso modo, anche le aziende si devono evolvere, innovare, devono precorrere, se possibile. In una delle teche che si trovano nella galleria d’ingresso alla nostra Bottega abbiamo voluto rappresentare con degli oggetti-simbolo il percorso da noi fatto finora in quasi un secolo di storia, e lo abbiamo fatto per non dimenticarla, ma da qui si deve sempre ripartire, ogni giorno e senza mai fermarsi.

Quali sono i mercati nei quali siete presenti? 

Il nostro gruppo opera in vari ambiti. Quello distributivo, con una rete capillare di punti vendita di varie dimensioni, è fortemente concentrato qui in Puglia e, precisamente, nell’area murgiana della regione, quella che secondo me rappresenterà il futuro del turismo enogastronomico e naturalistico pugliese, terra di eccellenze assolute.

Pasta Diva un pasta di altissima qualità

Il ramo produttivo invece è protagonista di una vera e propria rivoluzione. Il 2022 vedrà il rilancio, insieme mio padre Salvatore e a mio zio William, dello storico marchio “Diva” e ci sarà una nuova giovinezza per la pasta, di altissima qualità, che il mercato ha conosciuto ed apprezzato sin dagli inizi dello scorso secolo.

excellence magazine divella la bottega delle eccellenze

Produciamo anche prodotti di panificazione semilavorati di alta qualità e, questi ultimi, ad oggi e dopo soli due anni, hanno fatto già il loro ingresso in quasi tutti i Paesi europei. Da qualche mese, inoltre, abbiamo immesso sul mercato una linea di alta gastronomia di conserve e composte di frutta e verdura a Km 0, rigorosamente selezionate tra le eccellenze della nostra terra, che stanno già viaggiando in giro per il mondo.

Attenzione al territorio, cosa significa per voi?

La presenza in un determinato territorio, l’attaccamento a tale territorio, ti identifica fortemente. La Puglia, si sa, è terra di eccellente produzione enogastronomica e questo ci riempie di orgoglio ma anche di tante responsabilità.

L’appeal del Made in Italy non può essere disatteso, per questo, in ogni nostro prodotto e nella selezione delle referenze da inserire nei nostri punti vendita, siamo attentissimi alla provenienza e alla qualità delle materie prime.

Stiamo attenti, per quanto ci è possibile, al processo produttivo che c’è dietro i prodotti da noi selezionati e, non a caso, abbiamo un unico filo conduttore che lega noi alle aziende nostre partner in questo percorso di selezione.

Ovvio che lo stesso principio vale per ciò che produciamo noi internamente. Nei nostri punti vendita, in particolar modo nella Bottega, c’è solo il meglio della nostra bella Italia, anche se non disdegniamo le eccellenze provenienti da altre parti del globo, tipo la carne di Wagyu, ad esempio, o il salmone neozelandese, piuttosto che le varietà più disparate di frutta esotica ma, sempre seguendo il solito e indissolubile filo conduttore.

excellence magazine divella la bottega delle eccellenze

Il territorio è quello che, vuoi o non vuoi, porti in giro per il mondo. Rispetto dell’ambiente e partnership con chi agisce allo stesso modo.

Quali sono i prossimi progetti?

Promuovere il mangiar sano e farlo con ogni nostro mezzo. Per questa ragione è nata al nostro interno la D-Academy, per guidare il consumatore, grazie all’aiuto dei nostri chef e di una biologa nutrizionista, a scegliere il prodotto giusto per le proprie ricette.

Parola d’ordine Filiera

Oltre al rilancio del marchio “Pasta Diva”, nell’anno del centenario, stiamo per inaugurare un nuovo stabilimento, che sarà un vero e proprio polo produttivo dei nostri prodotti. La parola d’ordine sarà “Filiera”. Al suo interno avranno accesso solo farine e materie prime del territorio, dove il termine “Conservante” non sarà contemplato. La nuova sede vedrà anche delle aree dedicate alla formazione e alla ricerca e saremo in costante contatto con il mondo dell’università.

La Bottega delle Eccellenze un format da esportare

La Bottega delle Eccellenze è un format che vogliamo “esportare”, replicando quanto fatto nella nostra città di partenza e cercando di far vivere la stessa emozionante esperienza (parole dei clienti che la stanno visitando) che si vive entrando in quella che ci piace definire un piacevole ritorno al passato, con vista dritta al futuro.

excellence magazine divella la bottega delle eccellenze

Intanto, già ora, è possibile acquistare tutto il meglio delle nostre selezioni, in attesa di arrivare “fisicamente” il più vicino possibile a tutti.

Perché nulla potrà mai sostituire un profumo, una musica, una sensazione vissuta in prima persona.

sponsored
Emanuela Zini
Emanuela Zini
My professional life has been marked by several big changes that made me grow as a person and as a leader, develop new skills and mental flexibility, which in turn allows me to face challenges from a different, unique perspective. To me, writing represent a way to communicate with myself and with others. Telling stories and engaging my readers are the challenges that I am currently facing within a wider editorial project.

Related Posts

La ricetta del Gruppo UNA per l’ospitalità italiana

In occasione dell'Hospitality day di Rimini abbiamo avuto l'opportunità di intervistare Fabrizio Gaggio, Direttore Generale Gruppo UNA, la più grande catena alberghiera italiana con 46 strutture suddivise su 3 brand UNA Esperienze, UNAHOTELS e UNAWAY

Fashion House Maleza, artigianalità e scelte eleganti

Il marchio di moda Maleza in Croazia ha sviluppato una visione chiara per creare pezzi unici che offrano qualità ed eleganza senza tempo. Ciò significa che la loro gamma di moda alla moda si aggiunge a un'aggiunta irresistibile al guardaroba di ogni donna moderna

The Future Is Now: qualità e sostenibilità al BREATHE di Marbella

BREATHE è il vincitore nella categoria The Best Luxury Restaurant a Marbella, in Spagna