Il new normal si affida ai nano influencer

Category:

Brandorbi, la startup italiana che punta sulle relazioni Phygital

Dal turismo ai servizi finanziari, dal pubblico al privato, dalle piccole imprese familiari alle grandi organizzazioni: le modalità di interazione con i consumatori nella fase di uscita dall’emergenza Covid-19 puntano sul cambiamento dei modelli di consumo.

Fondata nel 2016 da Marina Sciarrino e Gianluca Sansone, Brandorbi è una piattaforma che mette in contatto imprese del settore Food, Design e Lifestyle, con Phygital Influencer ™, per una comunicazione non convenzionale dedicata al marchio.

In questi ultimi mesi Brandorbi ha investito nello sviluppo di brand touchpoint tra l’azienda e l’utente e, in pieno lockdown, ha ricevuto una menzione speciale del Premio per l’Innovazione, istituito dal Presidente della Repubblica Italiana quale riconoscimento delle migliori imprese innovative d’Italia. Brandorbi è stata infatti segnalata per aver mantenuto la possibilità di incontro tra le aziende e gli oltre 1500 influencer della community tramite salotti online.

I vantaggi delle tecnologie digitali non sono solo per chi compra o usufruisce di un servizio: anche le imprese possono implementare attività avanzate di proximity marketing. In Italia le aziende lo hanno capito, dando priorità agli investimenti in trasformazione digitale per aumentare la customer experience. La trasformazione digitale è più un obbligo che una scelta. Ed è in questo contesto che le tecnologie phygital, cioè quelle che abilitano una convergenza tra mondo fisico e digitale, giocano un ruolo fondamentale in tutte le fasi del customer journey, con positive ricadute in termini di reputazione del brand.

Brandorbi è una community di phygital influence marketing che dà importanza all’autenticità degli interessi degli influencer e al contatto fra brand ed influencer stessi, attivando un nuovo e innovativo modo di comunicare. I phygital influencer sono persone con un’alta capacità persuasiva. Si stima che i loro profili abbiano un tasso di coinvolgimento sui social di sette volte superiore a quelli di celebrità con milioni di follower. I loro punto di forza sono la creazione di contenuti unici e la credibilità. La loro fan base è composta da persone che si fidano ciecamente di loro, dei loro giudizi e dei loro consigli. Avendo un numero piccolo di fan, i messaggi che trasmettono penetrano con efficacia e raggiungono velocemente il loro pubblico.

La prima a riversare questa nuova consapevolezza nel nuovo mondo post virus è la moda. Tra sfilate cancellate e collezioni posticipate, l’alta moda è in fermento. Alcuni ritornano alle formule primordiali della couture, con piccole sfilate in house: Giorgio Armani ha annunciato che a giugno riaprirà gli atelier per le clienti e che la sua Armani Privé a gennaio tornerà in Italia sfilando a Milano, nella sede di Palazzo Orsini in via Borgonuovo. Altri si stanno concentrando su soluzioni più avveniristiche di realtà virtuale.

Fra questi, già tre aziende di accessori moda si stanno cimentando con le sfilate virtuali attraverso Brandorbi. Aspettiamo di vederle inserite nel calendario della prossima fashion week.

sponsored
Emanuela Zini
Emanuela Zini
My professional life has been marked by several big changes that made me grow as a person and as a leader, develop new skills and mental flexibility, which in turn allows me to face challenges from a different, unique perspective. To me, writing represent a way to communicate with myself and with others. Telling stories and engaging my readers are the challenges that I am currently facing within a wider editorial project.

Related Posts

Il World Protection Forum non si ferma!

Excellence Magazine Luxury e Kelony, First Risk-Rating Agency, continuano la loro collaborazione al fine di fornire strumenti e contenuti che possano essere un valido supporto per comprendere il vero significato di "rischio", tema quanto mai attuale per gli individui e per le imprese

Guangzhou Circle. Porta di Giada del Terzo Millennio

Progettato dall'architetto italiano Joseph di Pasquale, a sette anni dalla sua inaugurazione il Guangzhou Circle conserva tutta la propria natura iconica e il proprio carattere di landmark building, è entrato nell’immaginario collettivo e popolare della capitale della provincia del Guandong come uno dei simboli identitari della metropoli cinese, vera porta d’accesso meridionale al “regno di mezzo”, ma anche emblema nella dialettica tra Oriente e Occidente.

Constance Halaveli: premiato ai World Travel Award il resort di lusso sostenibile delle Maldive

La sostenibilità di questo resort parte dai materiali utilizzati per la sua realizzazione: tutti caratteristici della zona e con un basso impatto ambientale. Essere accolti e poter soggiornare in un vero “piccolo atollo privato” in mezzo all’Oceano è un lusso che non ci si può lasciar scappare