Adidas presenta il prototipo dell Stan Smith realizzate con pelle vegetale

Adidas ha annunciato di aver messo a punto il prototipo delle iconiche sneaker Stan Smith che verranno realizzate con pelle vegetale ricavata dai funghi.

Dal lusso allo sportswear l’eco-pelle ottenuta dal micelio, l’apparato vegetativo del fungo costituito da una rete di filamenti a crescita rapida, consentirà ad Adidas di posizionarsi, con le nuove Stan Smith Mylo, nel mondo ecosostenibile.

excellence magazine adidas Stan Smit Mylo

Le nuove Adidas Stan Smith Mylo dovrebbero essere lanciate tra un anno circa.

Fornitore del micelio è Bolt Threads, una start-up californiana impegnata nello sviluppo di materiali naturali per il tessile-moda.

excellence magazine adidas stan smith mylo

Questo progetto di Adidas è un altro step nell’ottica di proporre prodotti sempre più sostenibili.

L’idea del marchio del Trifoglio è quella di utilizzare questo cuoio vegetale anche per altri prodotti. Inoltre le Stan Smith sono già più green del passato, perché da quest’anno contengono il 50% di plastica riciclata.

sponsored
Emanuela Zini
My professional life has been marked by several big changes that made me grow as a person and as a leader, develop new skills and mental flexibility, which in turn allows me to face challenges from a different, unique perspective. To me, writing represent a way to communicate with myself and with others. Telling stories and engaging my readers are the challenges that I am currently facing within a wider editorial project.

Related Posts

Archiproducts Design Awards e LIT premiano la creatività dell’arch. Venier

Archiproducts Design Awards e LIT premiano la creatività dell'arch. GianPaolo Venier e della lampada da esterni PIN – Urbi et Orbi

Viva Magenta è il Colore del 2023

Questo colore ha uno spirito sperimentale, “The Magentaverse” è un colore nuovo per tutti

“Olafur Eliasson: Nel suo tempo” la personale visione dell’artista a Palazzo Strozzi

Parliamo d’una persona originale eppure di gran gusto che a Palazzo Strozzi nella città dantesca, sino al 22 gennaio 2023, permetterà di far osservare le sue opere in  grandi installazioni, con varie sculture, al seguito d’interventi minimali