Premiati gli occhiali ecosostenibili di Thelìos per Stella McCartney

Category:

La certificazione UL- Underwriters Laboratories ha premiato la collezione Primavera Estate, conferendo alla prima collaborazione tra i due brand un’impronta green.

Se si dice Stella McCartney, ormai da qualche anno, si parla di alta moda si, ma sostenibile. Da qualche stagione ormai la maison ha abbracciato una mission green ed ecosostenibile, portando avanti il messaggio per cui il lusso e l’alta moda possono realizzare il loro obiettivo di bellezza ed armonia anche affiancando alla qualità del prodotto una filiera produttiva green e sostenibile.

Stella Mccartney Thelios

Fedele al suo concept, la produzione di accessori affidata a Thélios, realtà specializzata nell’occhialeria del leader mondiale del lusso LVMH, non ha deluso le aspettative: le bio-lenti della collezione si sono infatti aggiudicate la Environmental Claim Validation (ECV), certificazione che ne attesta il basso impatto ambientale.

La prestigiosa ECV viene conferita da UL, istituto indipendente nella certificazione alla sicurezza e alla sostenibilità che opera a livello globale.

Gli occhiali della collezione Primavera Estate di Stella McCarney, la cui produzione è stata affidata a Thélios, hanno potuto ottenere l’Enviromental Claim Validation grazie all’utilizzo di materie prime quantomeno “alternative”: le lenti degli occhiali da sole infatti sono composte per circa il 40% da olio di ricino.

Thelios

Non solo lenti, anche le montature degli occhiali Thélios sono green: per la loro produzione è stato infatti utilizzato un bio-acetato quasi per il 70% composto da materie derivanti da fibre di legno e cotone; anche le sostanze plastificanti utilizzate sono di origine naturale.

Se è vero che indossare occhiali da sole griffati e sostenibili è certamente una nuova idea di lusso, non poteva mancare l’attenzione anche alla confezione: gli astucci, come sempre iconici per la Maison, sono prodotti in materiale di origine vegetale e sostenibile. La filiera produttiva non si esaurisce con il prodotto: per questa collezione anche tutti gli imballaggi sono composti da materiale riciclato e biodegradabile.

sponsored
Serena Poma
Serena Poma
Da sempre giornalista, amo trasformare ciò che succede nel mondo in frasi e righe che possano accompagnare il lettore “dentro la notizia” e portarlo con me ad esplorare ciò che succede attraverso la lettura di un articolo. Le mie esperienze professionali mi hanno portata a conoscere nello specifico l’unione di due mondi apparentemente inconciliabili: il luxury e l’ecosostenibilità. Accompagnare le aziende in questa direzione ricoprendo il ruolo di responsabile comunicazione ed organizzazione eventi mi ha resa sempre più consapevole che, soprattutto oggi, il rispetto per noi e per le risorse del nostro pianeta sono il punto di partenza per poter creare vero valore.

Related Posts

Roche Bobois la “french art de vivre”

Per la stagione 2021, le collezioni indoor sono state declinate in una nuova versione adatta all’outdoor, come il divano ‘Informel’ e i tavolini ‘Rocket’, o la nuova chaise longue ‘Sunset’ dallo schienale con porta riviste integrato

Pinko: la nuova collezione Reimagine è all’insegna della sostenibilità

Pinko: the New Reimagine Collection is All About Sustainability

Fondazione Ravello in esclusiva i progetti del neo Direttore Generale

Incontriamo il Maestro Maurizio Pietrantonio, neo Direttore Generale della prestigiosa Fondazione Ravello, per un'intervista esclusiva sul suo nuovo incarico.