Francesca Liberatore affida al racconto cinematografico la collezione FW2020-21

Francesca Liberatore affida al racconto cinematografico la collezione FW2020-21, calando la sua J-Kolombina-R nel gioco col pubblico.
Ispirata al film d i Todd Phillips, la metamorfosi invade la platea, generando quella complicità tra modelle e audience, rappresentazione e reale.

Francesca Liberatore - Runway - Milan Fashion Week Fall/Winter 2020-2021
MILAN, ITALY – FEBRUARY 22: A model walks the runway during the Francesca Liberatore fashion show as part of Milan Fashion Week Fall/Winter 2020-2021 on February 22, 2020 in Milan, Italy. (Photo by Pietro S. D’Aprano/Getty Images)

Nella sala grande del Cinema Odeon di Milano, vanno in scena i tre momenti della mutazione del personaggio e l’evoluzione del vestire.
Apre la quotidianità discreta ed essenziale, calda, confortevole in una palette woolly di grigi e beige, mixata con marroni e verdi allineati in righe regimental.

Francesca Liberatore - Runway - Milan Fashion Week Fall/Winter 2020-2021
MILAN, ITALY – FEBRUARY 22: A model walks the runway during the Francesca Liberatore fashion show as part of Milan Fashion Week Fall/Winter 2020-2021 on February 22, 2020 in Milan, Italy. (Photo by Pietro S. D’Aprano/Getty Images)

Una compostezza rassicurante di un carattere ancora inconsapevole del proprio sconvolgimento. Le immagini proiettate si alternano al passo cadenzato in una narrazione che come il cinema è realtà.

Francesca Liberatore - Runway - Milan Fashion Week Fall/Winter 2020-2021
MILAN, ITALY – FEBRUARY 22: A model walks the runway during the Francesca Liberatore fashion show as part of Milan Fashion Week Fall/Winter 2020-2021 on February 22, 2020 in Milan, Italy. (Photo by Pietro S. D’Aprano/Getty Images)

Lane, lurex, velluti spalmati trasportano ad una transizione che prelude all’incarnazione risolutiva, luminescenze e contrasti di un cambiamento in atto. Una memoria anni ’70 di volumi importanti, pantaloni mannish a vita alta o a zampa a volte abbinati al kilt ed un must assoluto, il tailleur.

Francesca Liberatore - Runway - Milan Fashion Week Fall/Winter 2020-2021
MILAN, ITALY – FEBRUARY 22: A model walks the runway during the Francesca Liberatore fashion show as part of Milan Fashion Week Fall/Winter 2020-2021 on February 22, 2020 in Milan, Italy. (Photo by Pietro S. D’Aprano/Getty Images)

Blocchi di colore dal blu notte al pavone chiudono in un total velvet il compimento definitivo, il vero personaggio nasce illuminato di lilla, rosa e ocra, rivelandosi infine di un rosso smagliante.
E’ così che la ricerca di un nuovo punto di vista diventa l’esigenza per la designer di sperimentare movimento, performance dell’abito nel reale e le sue distanze.

sponsored
Editorial
Our editorial staff includes people with different professional backgrounds who share a passion for writing and who want to create and develop a dialogue with their readers and with the world.

Related Posts

Librai Antiquari a Venezia

Dal 10 al 12 febbraio al Centro Culturale Palazzo Pisani Revedin la mostra-mercato “Librai Antiquari a Venezia” presenterà per la prima volta nella Serenissima un’eccezionale selezione di rarità

The I.C.E. St. Moritz – Torna il Concorso Internazionale d’Eleganza

Dopo il successo dell'edizione 2022, torna il Concorso d'Eleganza più originale e atteso dell'Engadina: l'I.C.E. St. Moritz, l'evento internazionale che, per un weekend, porterà nella suggestiva cornice del lago ghiacciato di St. Moritz tutto il meglio delle auto d'epoca per la gioia di piloti, collezionisti, appassionati e jet set

BRAFA 2023: grande entusiasmo per la 68a edizione di Brafa

Questa 68a edizione è stata accolta con grande apprezzamento da collezionisti e amanti dell'arte, per la qualità delle 130 gallerie internazionali partecipanti, la bellezza degli stand