Concorso di Eleganza Poltu Quatu Classic

Category:

Sono numerosi gli eventi che si susseguono nel calendario dedicato all’automobilismo storico e che, di anno in anno, sono attesi con passione e curiosità da parte del pubblico e degli addetti ai lavori, ma alcuni creano decisamente più attesa, uno di questi è certamente il Concorso di Eleganza Poltu Quatu Classic giunto alla sesta edizione.

Grand Hotel Poltu Quatu scenario ideale per il Concorso

I motivi del successo sono più di uno, oltre alla partecipazione di auto straordinarie e di personaggi che hanno fatto la storia dell’automobilismo moderno va sottolineata la cornice del Grand Hotel Poltu Quatu un “porto nascosto” che si affaccia su un’insenatura naturale di fronte all’Arcipelago della Maddalena, fra graniti rosa e vegetazione mediterranea, sulla costa nord orientale della Sardegna dove Simone Bertolero, deus ex machina della manifestazione, ha organizzato tutto nel miglior modo possibile per coccolare partecipanti e ospiti coadiuvato da un eccellente staff sempre pronto ad assecondare ogni esigenza… un Concorso di Eleganza certamente, ma anche una vacanza a 5 Stelle!

Anche quest’anno il colpo d’occhio è da togliere il fiato… nella piazzetta di fronte all’hotel sono parcheggiate,  quasi casualmente, oltre quaranta autovetture che coprono la produzione di sportive, racing e super car degli ultimi novanta anni divise in sette categorie, la più nutrita è una novità di quest’anno, denominata Sex on the beach raggruppa una dozzina di piccole Spiaggine di cui ben quattro sono di proprietà di Stuart Parr, collezionista newyorkese che ha attraversato l’Atlantico con al seguito anche una più unica che rara Iso Grifo Spider.

Nel pomeriggio di venerdì la giuria presieduta da Paolo Tumminelli, noto storico dell’auto inizia l’attento e scrupoloso esame  delle vetture,  insieme a lui nomi noti di chi ha lasciato e continuano a lasciare una profonda impronta nel mondo delle auto sportive e classiche come il designer Fabrizio Giugiaro che festeggia qui trenta anni di attività, Luciano Bertolero, fondatore di Auto Classic e grande esperto Ferrari, Alberto Vassallo, CEO di Car and Vintage, J. Philip Rathgen, CEO di Classic Driver, Mariella Mengozzi, Direttore del Museo dell’Automobile di Torino, Gaby von Oppenheim, scrittrice e pilota di auto storiche, Enrico Renaldini, PR di Gare d’Epoca, Shinichi Ekko, giornalista e presidente del Maserati Club Japan, nonché Valentino Balboni leggendario collaudatore Lamborghini.

All’ora dell’aperitivo, una colonna colorata si arrampica sui tornanti che portano a San Pantaleo, piccolo borgo della Gallura dove, nella piazzetta incorniciata da oleandri di tutti i colori, le auto attirano l’attenzione di turisti e residenti. Al sabato Simone Bertolero ha riservato agli ospiti ancora una sorpresa. Sappiamo che il Concorso Poltu Quatu Classic non e’ solo una esposizione statica e quindi cosa c’e’ di più dinamico che una gara di accelerazione? Ma dove poter far correre supercar da 700 cavalli come la Lamborghini Aventador in tutta sicurezza? Sulla pista di un aeroporto in disuso naturalmente!!!

Sull’asfalto bollente del campo di aviazione di Venafiorita le auto si sfidano a coppie in una gara in stile “Gioventù bruciata” in cui tutti si sono sentiti un po’ James Dean…

Il tour della Costa Smeralda prosegue con l’aperitivo presso le Cantine Zanatta, imprenditore trevigiano trapiantato in Gallura dal 1975 dove coltiva ben 120 ettari di vigna.

E poi ancora al Vesper Beach Club sulla spiaggia di Capriccioli indissolubilmente legata a un’altro James che di cognome fa Bond, indimenticabile l’arrivo di Roger Moore sulla spiaggia a bordo della bianca Lotus subacquea con a fianco Barbara Bach e mentre turisti e bagnanti si godono l’acqua cristallina della Sardegna la giuria prosegue il proprio lavoro con l’ultima sessione d’esame.

Un salto in piazzetta a Porto Cervo per un aperitivo offerto dalla Maison Girard-Perregaux e poi tutti in hotel a prepararsi per la lunga notte che vedrà le vincitrici di classe, ma soprattutto la regina di questo Concorso che si aggiudicherà il premio Best in Show.

I Vincitori

Ed ecco dunque il momento più atteso in cui l’onnipresente Simone Bertolero affiancato da Savina Confaloni bella e brava come sempre presentano le vincitrici di classe.

Nella Classe Rally Queens ha vinto la Lancia 037 Gruppo B di Gianmario Francone, mentre il prestigioso Pole Position Award del partner Pirelli è stato assegnato alla Subaru WRC del Console di Antigua Carlo Falcone.

La kermesse 2021 è stata anche la prima occasione per ammirare da vicino il restomod della Datsun 240z realizzato da Garage Italia nella classe Back To The Future dedicata alle vetture oggetto di restauro non conservativo e che ha visto il successo finale della Maggiore 308M costruita a Forte dei Marmi sulla base della mitica Ferrari 308 GTS di Magnum PI.

La maestosa Lancia Astura Cabriolet Pininfarina della Collezione Lopresto ha vinto la Classe Una Questione di Stile battendo la concorrenza dei molti altri capolavori di maestri del Design presenti in Sardegna.

La storica Classe La Dolce Vita ha visto il successo della Lancia Aurelia B24S Convertibile di Strada e Corsa, giunta dall’Olanda in Costa Smeralda sulle sue ruote dopo un viaggio di oltre mille chilometri.

Nella Classe Forever Young dedicata alle Youngtimer la Giuria del Concorso ha scelto la Ferrari 208 GTB Turbo Intercooler di Alex Donnini, uno dei più noti istruttori di guida sportiva italiani, che ha battuto sul filo di lana la Lancia Delta Evoluzione di Max Sirena Skipper di Luna Rossa Prada Pirelli Team.

Sono state una dozzina le Spiaggine che hanno animato la nuova classe Sex On The Beach, un vero e proprio cocktail di fantastiche Beach Cars che hanno portato una pioggia di sorrisi sotto il cielo magico della Costa Smeralda. Ha vinto la Dune Buggy Meyers Manx portata in Concorso da Mark Porsche.

Ma la dominatrice assoluta del Concorso d’Eleganza Poltu Quatu Classic 2021 è stata la Fiat 1100 Sport Barchetta MM del Museo Nicolis di Villafranca di Verona che ha sfilato in Costa Smeralda con Silvia Nicolis e Riccardo Meggiorini al volante, che ha conquistato il trofeo “Best in Show”, disegnato da Fabrizio Giugiaro.

Questa automobile perfettamente restaurata da Luciano Nicolis, indimenticato fondatore del Museo che porta il suo nome, aveva partecipato all’edizione del 1948 della 1000 Miglia storica e proprio questo importante dettaglio le ha permesso di aggiudicarsi anche il Premio Spirit of 1000 Miglia, il prestigioso riconoscimento assegnato ufficialmente da 1000 Miglia all’auto che meglio rappresenta l’essenza della Freccia Rossa e lo spirito che contraddistingue la corsa più bella del mondo, il tutto presentato alla giuria con la passione, il garbo e la competenza di Silvia Nicolis, figlia di Luciano Nicolis…buon sangue non mente!

guarda tutte le immagini e il video dell’evento:

https://poltuquatu.between.be/

Credit degler_studio
@911classicrace

sponsored
Editorial
Editorial
Our editorial staff includes people with different professional backgrounds who share a passion for writing and who want to create and develop a dialogue with their readers and with the world.

Related Posts

Maxi Jena – Sina Centurion Palace vince la Venice Hospitality Challenge

La regata, che ha segnato un nuovo record di partecipanti con sedici Maxi Yacht in gara appartenenti a quattro diverse nazioni, come sempre si è svolta interamente sul percorso cittadino della Serenissima fra il bacino di San Marco e il Canale della Giudecca.

La ricetta del Gruppo UNA per l’ospitalità italiana

In occasione dell'Hospitality day di Rimini abbiamo avuto l'opportunità di intervistare Fabrizio Gaggio, Direttore Generale Gruppo UNA, la più grande catena alberghiera italiana con 46 strutture suddivise su 3 brand UNA Esperienze, UNAHOTELS e UNAWAY

Fashion House Maleza, artigianalità e scelte eleganti

Il marchio di moda Maleza in Croazia ha sviluppato una visione chiara per creare pezzi unici che offrano qualità ed eleganza senza tempo. Ciò significa che la loro gamma di moda alla moda si aggiunge a un'aggiunta irresistibile al guardaroba di ogni donna moderna