PFW SS 2020: il power dressing e le uniformi da lavoro sono il focus di Balenciaga

Un set ellittico che ha le sembianze di un parlamento e sembra pronto ad ospitare un plotone di parlamentari installato negli studi cinematografici La Cité du Cinéma.

Interamente ricoperto in velluto e moquette blu, che ricorda molto quello dell’Unione Europea, lo spazio è così un auditorium che accoglie una conferenza decisamente sui generis, convocata da Demna Gvasalia, direttore creativo di Balenciaga.

Temi del défilé-convention Spring Summer 2020 sono il power dressing e le uniformi da lavoro, a conferma della ricorrente esplorazione di temi sociali del designer.

excellence magazine balenciaga ss 2020 pfw

Nella sfilata è stata captata anche una certa satira politica: colta nei parka iper gonfi che ricordano Donald Trump, negli outerwear ladylike simili a quelli indossati dalla first lady Melania o dagli abiti di potere ispirati dalle mise sfoggiate dalle donne politiche nelle campagne, una a caso: Angela Merkel.

excellence magazine balenciaga ss 2020 pfw

Look accomunati da esasperate silhouette squadrate – volumi democratici per diverse tipi di fisicità e facili da indossare – come ha dichiarato lo stilista.

Ad aprire la sfilata un corpo severo di donne e uomini in capi-uniformi sartoriali caratterizzati da stemmi ricamati e dischi divisi in due con il logo Balenciaga, una grafica non molto lontana dal logo della Mastercard.

excellence magazine balenciaga ss 2020 pfw

Hanno fatto poi il loro ingresso persone-modelli vestiti in modo sobrio o fantasioso per distinguere i vari percorsi professionali di ognuno: i cosiddetti colletti bianchi, una parata di ingegneri, avvocati o diplomatici e i creativi, tra cui galleristi o architetti.

La collezione Primavera Estate 2020 sviscera anche l’eredità e i codici di Cristóbal Balenciaga nella sperimentazione del volume, elemento che accomuna il fondatore a Demna Gvasalia, amante di forme oversize.

excellence magazine balenciaga ss 2020 pfw

Enormi abiti da ballo con gonne immobili e ben salde a crinoline hanno così sfilato nello spazio a spirale. Sembravano i magici outfit delle principesse di un cartone animato, ma in realtà il riferimento era la pittura spagnola che ispirò il celebre stilista. Pezzi couture “neogotici dalla forma ad A” che hanno letteralmente stupito gli ospiti e contribuito alla costruzione di una delle più interessanti linee del designer georgiano.

sponsored
Letizia Bellitti
Curious by nature and passionate about everything creative. I have been writing for several years, and I have always been interested in fashion and design. Writing about fashion, art and design is the best way for me to share my passion with others.

Related Posts

Librai Antiquari a Venezia

Dal 10 al 12 febbraio al Centro Culturale Palazzo Pisani Revedin la mostra-mercato “Librai Antiquari a Venezia” presenterà per la prima volta nella Serenissima un’eccezionale selezione di rarità

The I.C.E. St. Moritz – Torna il Concorso Internazionale d’Eleganza

Dopo il successo dell'edizione 2022, torna il Concorso d'Eleganza più originale e atteso dell'Engadina: l'I.C.E. St. Moritz, l'evento internazionale che, per un weekend, porterà nella suggestiva cornice del lago ghiacciato di St. Moritz tutto il meglio delle auto d'epoca per la gioia di piloti, collezionisti, appassionati e jet set

BRAFA 2023: grande entusiasmo per la 68a edizione di Brafa

Questa 68a edizione è stata accolta con grande apprezzamento da collezionisti e amanti dell'arte, per la qualità delle 130 gallerie internazionali partecipanti, la bellezza degli stand