Bollinger scommette sull’enoturismo per celebrare il bicentenario

Bollinger scommette sull’enoturismo in arrivo hotel da 20 camere e cantina ‘a vista’

Bollinger si prepara per arrivare all’appuntamento del 2029, cioè l’alba del suo terzo secolo di vita, con nuovi obiettivi e nuove prospettive.

Per la maison di Aÿ, distribuita in Italia dal Gruppo Meregalli, e che può contare su 178 ettari di vigneti per una produzione compresa tra i 2,8/3 milioni di bottiglie, tutto questo si traduce in una nuova cantina, nella ristrutturazione della sede storica, nel lancio di tre nuove cuvée e in una decisa virata nel segno della sostenibilità: ambientale e sociale.

Una progettualità che implica investimenti di grande portata e che confermano quell’effervescenza imprenditoriale che negli ultimi due anni ha portato Bollinger – che possiede anche Ayala – all’acquisizione di Ponzi Vineyards in Oregon (Usa) e, la scorsa estate, di Domaine Hubert Brochard, a Sancerre, nella Valle della Loira.

Il percorso celebrativo prevede la costruzione di una nuova cantina che sarà in grado di contenere 5mila barrique da 228 litri, molte delle quali potranno essere viste dall’esterno grazie alle vetrate che costituiranno le pareti.

Una iniziativa che, oltre ad accogliere tutto il processo di vinificazione, aprirà il mondo Bollinger al turismo enologico con la trasformazione della vecchia casa di Elisabeth Bollinger in centro accoglienza, mentre una parte della tenuta sarà convertita in un hotel da 20 camere, ristorante compreso, per una fine lavori prevista nel 2026 e un obiettivo a regime di 20mila visitatori all’anno.

Per quanto riguarda invece la sostenibilità, in Bollinger utilizzeranno il settennato per raggiungere uno status il più alto possibile, a partire dal conseguimento della certificazione internazionale B Corp che dovrebbe arrivare già nel 2023.

Un complesso di iniziative che comprenderà, tra le altre, l’aumento del 40% della superficie dedicata alla natura (impiantando alberi e siepi), l’utilizzo del 100% di prodotti a base biologica, la riduzione del 40% delle emissioni di gas serra e del 10% della produzione di rifiuti, che saranno riciclati al 100 per cento.

Quindi, più in ambito sociale, arriveranno un Premio Madame Bollinger a favore di un’iniziativa locale, comprensiva di una donazione annuale da 50mila euro, e la promozione della viticoltura sostenibile aiutando i conferitori a raggiungere la certificazione di Viticoltura Sostenibile in Champagne.

Non per ultimo, e più prossimo in ordine temporale, il lancio delle tre nuove cuvée PN TX17La Côte aux Enfants Champagne 2012 e Vieilles Vignes Françaises 2013, omaggio allo stile della maison e al suo legame con il Pinot Noir.

sponsored
Emanuela Zini
My professional life has been marked by several big changes that made me grow as a person and as a leader, develop new skills and mental flexibility, which in turn allows me to face challenges from a different, unique perspective. To me, writing represent a way to communicate with myself and with others. Telling stories and engaging my readers are the challenges that I am currently facing within a wider editorial project.

Related Posts

Librai Antiquari a Venezia

Dal 10 al 12 febbraio al Centro Culturale Palazzo Pisani Revedin la mostra-mercato “Librai Antiquari a Venezia” presenterà per la prima volta nella Serenissima un’eccezionale selezione di rarità

The I.C.E. St. Moritz – Torna il Concorso Internazionale d’Eleganza

Dopo il successo dell'edizione 2022, torna il Concorso d'Eleganza più originale e atteso dell'Engadina: l'I.C.E. St. Moritz, l'evento internazionale che, per un weekend, porterà nella suggestiva cornice del lago ghiacciato di St. Moritz tutto il meglio delle auto d'epoca per la gioia di piloti, collezionisti, appassionati e jet set

BRAFA 2023: grande entusiasmo per la 68a edizione di Brafa

Questa 68a edizione è stata accolta con grande apprezzamento da collezionisti e amanti dell'arte, per la qualità delle 130 gallerie internazionali partecipanti, la bellezza degli stand