Davide Oldani: uno Chef ad Harvard

“L’esempio è la forma più alta di insegnamento”

Gualtiero Marchesi

Davide Oldani, chef e proprietario del ristorante D’O a San Pietro all’Olmo a Cornaredo, alle porte di Milano, ha studiato sotto Gualtiero Marchesi, Albert Roux e Alain Ducasse. Subito dopo aver terminato la scuola alberghiera, Oldani ha viaggiato per il mondo cercando di rubare il mestiere a coloro che avevano più esperienza di lui. E’ tornato a Cornaredo per aprire un ristorante che rifletteva le sue molte abilità acquisite.

Davide_02

Davide_03

Nel 2003 è nato D’O, un ristorante che respira la filosofia di Oldani: un nome breve, un marchio ben riconosciuto, a prezzi accessibili grazie al sapiente utilizzo di prodotti di stagione, un ottimo rapporto con i suoi collaboratori, la capacità di far sentire gli ospiti a casa e semplice eleganza, frutto di un’attenta ricerca per la preparazione dei suoi tavoli.

E ‘giusto dire che si tratta di una ricetta che gli è valsa un invito a Harvard, una delle più prestigiose università del mondo, proprio per dare una lezione sulla strategia di business.

Si tratta di un prestigioso riconoscimento per andare avanti con la sua stella nella Guida Michelin (2004), l’Ambrogino d’oro Award ricevuto, nel 2008, ed i programmi TV cui ha partecipato – The Cooking su Real Time e The Chef su La5, un talent show di cucina dove è un giudice con il suo amico Filippo la Mantia – così come il suo ultimo libro, CheFacile, edito da Mondadori.

Il 23 ottobre ha celebrato il 10 ° anniversario del suo ristorante, dove continua ad offrire piatti della tradizione straordinaria, come un risotto delizioso alla milanese, una superba zuppa di legumi crema e deliziose cipolle caramellate, il tutto condito con il gusto sapiente del uno chef d’eccezione: Davide Oldani.

sponsored

Related Posts

Archiproducts Design Awards e LIT premiano la creatività dell’arch. Venier

Archiproducts Design Awards e LIT premiano la creatività dell'arch. GianPaolo Venier e della lampada da esterni PIN – Urbi et Orbi

Viva Magenta è il Colore del 2023

Questo colore ha uno spirito sperimentale, “The Magentaverse” è un colore nuovo per tutti

“Olafur Eliasson: Nel suo tempo” la personale visione dell’artista a Palazzo Strozzi

Parliamo d’una persona originale eppure di gran gusto che a Palazzo Strozzi nella città dantesca, sino al 22 gennaio 2023, permetterà di far osservare le sue opere in  grandi installazioni, con varie sculture, al seguito d’interventi minimali