Icehotel, ghiaccio e neve per un soggiorno da sogno

Category:

La bellezza dei paesi scandinavi, ricoperti di neve è indescrivibile!

Vi propongo di chiudere gli occhi e di immaginare di essere in un incredibile villaggio del Nord chiamato Jukkasjärvi, dove c’è un Icehotel svedese che festeggia il suo trentesimo compleanno!

L’Icehotel nasce come meta estiva per trascorrere giornate rilassanti immersi nella natura,  ma Yngve Bergqvist 30 anni fa ha avuto una brillante idea e seguendo il suo sogno ha creato un hotel interamente fatto di ghiaccio e neve!

Icehotel

Un paesaggio affascinante con solo 548 abitanti che saprà accoglierti e un hotel che non smetterà di stupirti e di emozionarti.

Sei pronto a fare un tour e a scoprire il fantastico design che caratterizza l’Icehotel?

La prima sala che incontrerai è la sala cerimonie dell’Icehotel. È stata progettata dallo straordinario duo Kauppi & Kauppi.

Icehotel Kauppi & Kauppi,
Kauppi & Kauppi,

La stanza simile a una cappella è adornata con immagini di foglie di ginkgo, un simbolo di amore e longevità. I 30 punti di luce sul soffitto rappresentano ogni anno della storia dell’Icehotel.

Icehotel

Questo luogo incredibile ogni dicembre costruisce nuove stanze di ghiaccio per accogliere gli ospiti avvalendosi del lavoro creativo di artisti e design provenienti da tutti i paesi del mondo.

Quest’inverno, 33 artisti provenienti da 16 paesi, insieme all’incredibile team di creativi e il team di lighting design di Icehotel, hanno trascorso due settimane intense a costruire la trentesima mostra d’arte annuale dell’hotel, comprese 15 suite d’arte, corridoi e una sala per cerimonie realizzata interamente con neve e ghiaccio del vicino fiume Torne.

L’hotel ha anche debuttato con una nuova installazione all’aperto con una torre alta 13 piedi, due nuove suite Icehotel 365 e un bar di ghiaccio a tema parco divertimenti chiamato “Torneland”, Dwell.

Icehotel

L’Icehotel svedese ha anche un teatro davvero suggestivo disegnato da Jonathan Paul Green e Marnie Green.

Abbiamo progettato Icehotel #30 dall’inizio della primavera, quando la giuria dell’Icehotel ha deciso quali suite d’arte sarebbero diventate realtà

afferma Luca Roncoroni, direttore creativo di Icehotel.

Fortunatamente, il clima artico ci ha accolto con condizioni perfette per il periodo di costruzione. C’è qualcosa di speciale nel creare arte e design in collaborazione con il fiume, il cielo e l’aria

E, naturalmente, è il momento perfetto per rilassarsi e vedere l’aurora boreale!

sponsored
Emanuela Zini
Emanuela Zini
My professional life has been marked by several big changes that made me grow as a person and as a leader, develop new skills and mental flexibility, which in turn allows me to face challenges from a different, unique perspective. To me, writing represent a way to communicate with myself and with others. Telling stories and engaging my readers are the challenges that I am currently facing within a wider editorial project.

Related Posts

Roche Bobois la “french art de vivre”

Per la stagione 2021, le collezioni indoor sono state declinate in una nuova versione adatta all’outdoor, come il divano ‘Informel’ e i tavolini ‘Rocket’, o la nuova chaise longue ‘Sunset’ dallo schienale con porta riviste integrato

Pinko: la nuova collezione Reimagine è all’insegna della sostenibilità

Pinko: the New Reimagine Collection is All About Sustainability

Fondazione Ravello in esclusiva i progetti del neo Direttore Generale

Incontriamo il Maestro Maurizio Pietrantonio, neo Direttore Generale della prestigiosa Fondazione Ravello, per un'intervista esclusiva sul suo nuovo incarico.