Scopriamo 3 Antiche Dimore Trasformate in Hotel di Lusso

Category:

Molto tempo fa, il privilegio di mettere piede all’interno di un palazzo era riservato ai membri più alti della società, o anche solo ai reali.

Per fortuna i tempi sono cambiati: ora è possibile fare una esperienza lussuosa e sentirsi come un membro di una famiglia reale, soggiornando in questi sontuosi palazzi, trasformati in hotel di lusso.

Scopri con noi tre magnifici hotel di lusso che furono antiche dimore:

Taj Lake Palace, Udaipur, India

 

Taj Lake Palace Udaipur India Taj Lake Palace Udaipur India

Un palazzo dalle pareti bianche galleggia proprio in mezzo al lago Pichola a Udaipur, in Indiaal, come se fosse un miraggio. Ma questo è Jag Niwas, la dimora estiva del 18° secolo di Maharana Jagat Singh II, che è stata trasformata in uno dei primi hotel di lusso dello stato negli anni ’60. Ora è il Taj Lake Palace, un opulento rifugio di quattro acri con 65 camere, 18 suite, un centro benessere galleggiante e un romantico ristorante sul tetto. Grazie al suo design unico, il moderno hotel ha fatto un’apparizione nel famoso film di James Bond “Octopussy” come rifugio del protagonista.

Çiragan Palace Kempinski Istanbul

Ciragan Palace Kempinski Istanbul Ciragan Palace Kempinski Istanbul

Durante la metà del XIX secolo, i sultani ottomani iniziarono a costruire numerosi palazzi in tutto l’impero, tra cui il grande palazzo Çiragan, costruito da Sultan Abdülâziz. Situato sulle rive del Bosforo a Istanbul, la proprietà privata è stata trasformata in uno degli hotel di lusso turchi negli anni ’90 ed è ora sede di una delle suite più lussuose al mondo, la Suite Sultan da 4.300 piedi quadrati. Gli ospiti possono arrivare a questa proprietà esclusiva in auto, yacht privato o persino in elicottero.

Four Seasons Hotel Lion Palace, San Pietroburgo, Russia

Four Seasons Hotel Lion Palace, St. Petersburg, Russia Four Seasons Hotel Lion Palace, St. Petersburg, Russia

Il palazzo Lobanov-Rostovsky in Piazza San Isacco di San Pietroburgo ha avuto molte vite: fu costruito nel 1820 per il principe Alexander Yakovlevich Lobanov-Rostovsky come sua residenza privata, prima di essere trasformato in un edificio per uffici del governo, un’accademia completa di un museo e un dormitorio, e infine uno degli hotel di lusso più suggestivi al mondo.

sponsored
Emanuela Zini
Emanuela Zini
My professional life has been marked by several big changes that made me grow as a person and as a leader, develop new skills and mental flexibility, which in turn allows me to face challenges from a different, unique perspective. To me, writing represent a way to communicate with myself and with others. Telling stories and engaging my readers are the challenges that I am currently facing within a wider editorial project.

Related Posts

Il World Protection Forum non si ferma!

Excellence Magazine Luxury e Kelony, First Risk-Rating Agency, continuano la loro collaborazione al fine di fornire strumenti e contenuti che possano essere un valido supporto per comprendere il vero significato di "rischio", tema quanto mai attuale per gli individui e per le imprese

Guangzhou Circle. Porta di Giada del Terzo Millennio

Progettato dall'architetto italiano Joseph di Pasquale, a sette anni dalla sua inaugurazione il Guangzhou Circle conserva tutta la propria natura iconica e il proprio carattere di landmark building, è entrato nell’immaginario collettivo e popolare della capitale della provincia del Guandong come uno dei simboli identitari della metropoli cinese, vera porta d’accesso meridionale al “regno di mezzo”, ma anche emblema nella dialettica tra Oriente e Occidente.

Constance Halaveli: premiato ai World Travel Award il resort di lusso sostenibile delle Maldive

La sostenibilità di questo resort parte dai materiali utilizzati per la sua realizzazione: tutti caratteristici della zona e con un basso impatto ambientale. Essere accolti e poter soggiornare in un vero “piccolo atollo privato” in mezzo all’Oceano è un lusso che non ci si può lasciar scappare