Le vie del gusto al Forte Village

21 ristoranti, 80 chef e una cantina con 350 etichette selezionate tra le eccellenze italiane e internazionali. Questi i numeri che fanno intuire il percorso gastronomico senza eguali del resort. Interpreti esclusivi di profumi e sapori di tradizioni culinarie ‘lontane’ o ‘a chilometro zero’ un menu di stellati che ormai al Forte sono di casa, con le loro evoluzioni creative che rendono ogni piatto una vera e propria experience sensoriale.

Gordon Ramsay, Rocco Iannone, Antonello Arrus e Gianluca Fusto firmano i capolavori che hanno reso il Forte Village una gourmet destination d’eccezione. A loro da fine luglio a tutto il mese di agosto si uniscono Carlo Cracco, oltre a Negrini& Pisani de Il Luogo di Aimo e Nadia, che quest’anno dopo il successo della scorsa stagione rafforzano la partnership con il resort.

excellence magazine forte

Gli Chef

Gordon Ramsay, con la sua personale collezione di 7 stelle Michelin, non ha bisogno di presentazioni. Genio indiscusso alla continua ricerca di variazioni e combinazioni inaspettate, rappresenta un appuntamento a cui è difficile sottrarsi se non per rimanere stregati dal carisma che avvolge le sue creazioni. Lasciate che i vostri sensi vengano rapiti dal suo ‘foie gras con sorbetto alla cipolla rossa, yogurt e lamponi’, in cui la più audace modernità viene stravolta da un pizzico di vulcanica creatività scozzese.

Rocco Iannone, entrato nel firmamento Michelin grazie alle sue famose interpretazioni della cucina tradizionale italiana, guida con il suo inconfondibile estro napoletano il ristorante Forte Gourmet affacciato sulla splendida piscina Oasis. A casa vive praticamente in simbiosi con i contadini e i pescatori della sua zona, difende a spada tratta la tradizione, i processi di cottura semplici, senza possibili compromessi. Una delle sue frasi celebri è che l’estetica non va di pari passo con la bontà, “un piatto buono non può essere bello”! Senza dubbio risulta difficile bissare la sua carta d’identità: due ristoranti 1 stella, due 2 stelle e due 3 stelle Michelin.

Antonello Arrus, chef stellato, sardo DOC, propone piatti della tradizione gastronomica sarda e italiana rivisitati con fantasiose divagazioni di gusto, serviti à la carte sulla ‘sua’ incantevole terrazza, quella del Belvedere, il ristorante tra cielo e pini mediterranei di Villa del Parco, Leading Hotels of the World. Racconta che ha scoperto la sua passione per la cucina osservando la semplicità con cui la madre preparava veri e propri capolavori utilizzando prodotti freschi rigorosamente del suo territorio. Le esperienze all’estero sono quelle che ancora di più l’hanno convinto che nessuna cucina può risultare più appassionata di quella italiana, in grado di tradurre materie prime freschissime in composizioni sublimi.

Stephan Hentschel Cookies Cream, situato nel cuore di Berlino, è il ristorante vegetariano più trendy del momento. L’uomo dietro tutto questo è Heinz Gindullis, gestore di club berlinesi, noto col soprannome di “Cookie”, che ha concretizzato la sua visione di un ristorante vegetariano sopra il suo nightclub di Friedrichstraße già 10 anni fa.

Celebrity Chef Nights

Sotto il cielo più bello del Mediterraneo, nella meravigliosa scenografia del Forte Bay, tra luglio e agosto si alternano una costellazione di stelle e massimi interpreti dell’alta cucina italiana e internazionale. Con cui condividere il privilegio di una cena indimenticabile gustando piatti signature che sanno raccontare territori, passioni, stili e caratteri di chi ha saputo trasformare una vita tra i fornelli in arte sublime.
La prenotazione è obbligatoria.

Ecco tutti gli appuntamenti:

sponsored

Related Posts

In Corso Venezia a Milano il Primo Atelier di Bentley Home

Lo spazio centrale è attraversato da tagli di luce e riflessi, che dalle grandi finestre irradiano sugli arredi della collezione passando per una parete completamente incorniciata da specchi

Relationship: la retrospettiva di Richard Avedon a Palazzo Reale a Milano

“Relationships”, questo il titolo della mostra, sarà visibile al Palazzo Reale di Milano fino al 29 gennaio 2023

Il piano nobile di Palazzo Reale a Milano ospita la retrospettiva di Max Ernest

Oltre 400 sono le opere tra dipinti, sculture, disegni, collages, fotografie, gioielli e libri illustrati provenienti da musei, fondazioni e collezioni private, in Italia e all’estero