The View, una “Stella con vista” grazie allo Chef Diego della Schiava

La ristorazione ticinese accoglie con gioia la nuova Stella Michelin assegnata allo Chef Diego Della Schiava.

La cerimonia della nota guida gastronomica ha infatti confermato i rumors: il The View ha conquistato l’ambita stella.

Merito del talento di Diego Della Schiava che, dopo aver frequentato la famosa scuola di cucina «Alma» del Maestro Gualtiero Marchesi, ha lavorato con gli chef stellati Andrea Berton, Niko Romiti ed Emanuele Scarello, per poi approvare in Svizzera prima a Villa Orselina e poi al The View, hotel boutique sulla collina di Paradiso di Lugano.

Una stella «con vista» che ha emozionato tutto lo staff della struttura: «Stiamo ancora festeggiando, per noi è un successo strepitoso, che ci rende orgogliosi del duro lavoro fatto in questi anni. Ora sarà nostro compito onorarla e farla brillare ogni giorno!».

Alla fine di tutto, nonostante i riconoscimenti, saranno sempre i nostri clienti i giudici a cui teniamo di più. A maggior ragione adesso che abbiamo gli occhi di tutti addosso

dichiara Diego Della Schiava.

sponsored
Emanuela Zini
My professional life has been marked by several big changes that made me grow as a person and as a leader, develop new skills and mental flexibility, which in turn allows me to face challenges from a different, unique perspective. To me, writing represent a way to communicate with myself and with others. Telling stories and engaging my readers are the challenges that I am currently facing within a wider editorial project.

Related Posts

In Corso Venezia a Milano il Primo Atelier di Bentley Home

Lo spazio centrale è attraversato da tagli di luce e riflessi, che dalle grandi finestre irradiano sugli arredi della collezione passando per una parete completamente incorniciata da specchi

Relationship: la retrospettiva di Richard Avedon a Palazzo Reale a Milano

“Relationships”, questo il titolo della mostra, sarà visibile al Palazzo Reale di Milano fino al 29 gennaio 2023

Il piano nobile di Palazzo Reale a Milano ospita la retrospettiva di Max Ernest

Oltre 400 sono le opere tra dipinti, sculture, disegni, collages, fotografie, gioielli e libri illustrati provenienti da musei, fondazioni e collezioni private, in Italia e all’estero