Piuarch, architettura d’eccellenza

Lo Studio Piuarch nasce nel 1996 su idea dei quattro soci fondatori: Francesco Fresa, Germán Fuenmayor, Gino Garbellini e Monica Tricario. Piuarch significa apertura: saper fare confluire approcci e punti di vista diversi in un unico progetto, creando una rete che si arricchisce dei contributi culturali e tecnici di professionisti e consulenti di diverse discipline. A oggi lo studio – situato in un caratteristico cortile di Brera, ex sede di una tipografia – è composto da una quarantina tra architetti e ingegneri, provenienti da tutto il mondo. Un collettivo che si occupa di architettura, spaziando dal retail per la moda alla progettazione di edifici per uffici, dalla preparazione di piani urbanistici e interventi di recupero a spazi per la cultura. Fin dal primo progetto di case popolari realizzato a Sesto San Giovanni nel 2000, Piuarch ha dato origine a un «laboratorio di progettazione», emblematico di un nuovo «professionismo italiano» di fare architettura di qualità. Scevro da manie di protagonismo, lavorando con continuità e coerenza sia in Italia che all’estero, Piuarch si è confrontato con una vasta serie di temi e su diverse scale: con una particolare sensibilità per il dialogo tra le architetture e il contesto, per l’interazione con l’arte e l’attenzione al dettaglio, per l’impiego di materiali naturali e per la sensibilità al risparmio energetico.

Per Dolce&Gabbana per esempio, Piuarch ha realizzato oltre quaranta boutique sparse in tutto il mondo, gli headquarters milanesi, showroom e impianti di produzione, ristrutturando l’ex cinema Metropol per farne un emblematico spazio per eventi e sfilate.

Lo Studio ha da sempre guardato al mondo, mantenendo un respiro internazionale con particolare riguardo alla Russia, dove negli anni sono stati realizzati numerosi progetti. Nel tempo Piuarch si è aggiudicato il primo premio in occasione di numerosi concorsi: la realizzazione di nuovi spazi sociali nel Rione Cavalleggeri a Napoli (1999); Ansaldo Città delle Culture (2000) insieme a David Chipperfield; il Nuovo Polo Congressuale di Riva del Garda (2007); l’edificio Onda Bianca nella zona di Porta Nuova a Milano (2006); l’ampliamento del Collegio di Milano (2007); l’edificio per uffici a Champigny-sur-Marne, in Francia (2013), il progetto di riqualificazione per Palazzo Broggi a Milano (2016). Tra i progetti completati di recente si ricordano: i due Padiglioni per ENEL e Caritas a EXPO 2015, Milano; il flagship store Givenchy a Seul; l’edificio Quattro Corti a San Pietroburgo; le boutique per i brand Les Hommes ad Anversa e Amber&Art a San Pietroburgo; la riqualificazione di CENTRO*Arezzo Coop.Fi o delle ex fabbriche Caproni a Milano per farne il nuovo Gucci Hub.

Nel corso degli anni Piuarch ha ottenuto numerosi riconoscimenti, tra i quali spicca il premio Architetto Italiano 2013, assegnato dal Consiglio Nazionale degli Architetti a conferma della qualità del percorso svolto nel tempo.

Uffici Dolce & Gabbana

Gucci Hub

Enel Pavilion at Expo 2015

Givenchy Flagship Store

Bentini Headquarters

Caritas Pavilion at Expo 2015

Dolce & Gabbana Headquarters

Quattro corti business centre

sponsored

Related Posts

Librai Antiquari a Venezia

Dal 10 al 12 febbraio al Centro Culturale Palazzo Pisani Revedin la mostra-mercato “Librai Antiquari a Venezia” presenterà per la prima volta nella Serenissima un’eccezionale selezione di rarità

The I.C.E. St. Moritz – Torna il Concorso Internazionale d’Eleganza

Dopo il successo dell'edizione 2022, torna il Concorso d'Eleganza più originale e atteso dell'Engadina: l'I.C.E. St. Moritz, l'evento internazionale che, per un weekend, porterà nella suggestiva cornice del lago ghiacciato di St. Moritz tutto il meglio delle auto d'epoca per la gioia di piloti, collezionisti, appassionati e jet set

BRAFA 2023: grande entusiasmo per la 68a edizione di Brafa

Questa 68a edizione è stata accolta con grande apprezzamento da collezionisti e amanti dell'arte, per la qualità delle 130 gallerie internazionali partecipanti, la bellezza degli stand