Art Basel Miami. Di cosa si tratta realmente?

Forse, questa affermazione satirica sui social media lo riassume meglio:

“Ho avuto tre attacchi di ansia, ho messo in discussione la mia vita e i miei obiettivi due volte e ho minacciato di andarmene non meno di 8 volte, il tutto mentre partecipavo a 47 feste, 8 cene, 2,3 milioni di sms, 9,5 ore di uber, 11 diversi braccialetti della casa di Soho, non ho dormito per giorni, sono ingrassato, ho urlato 23 volte “sono sulla lista” e ho partecipato a una mostra d’arte”

Basel/Art Week a Miami

La prima settimana di dicembre l’area metropolitana di Miami (Miami Beach, Miami, Wynwood, Design District, North Miami) si trasforma in quella che oggi chiamiamo “Art Week”. Ma in realtà, è più simile a Art Week, Fashion Week, Design Week, Crypto Week e Academy Awards Week, il tutto racchiuso in una settimana piena di eventi. Tutti e tutti i settori sembrano essere saltati sul carro dell’Art Basel.

Oltre alle numerose fiere d’arte principali e alle fiere satellite e alle installazioni artistiche che noti quasi ovunque ti giri, ora ci sono grandi aperture di negozi, sfilate di moda, debutti di auto e yacht, sponsor di liquori, feste immobiliari, feste in yacht, feste in casa sul lungomare, feste in hotel, strutture VIP, concerti, meditazioni, yoga di gruppo, seminari finanziari, convegni cripto, drop NFT, oltre ad avvistamenti di celebrità, infiniti ingorghi di traffico da una spiaggia all’altra e attraverso strade rialzate.

Sembra divertente? Bene, deve esserle, poiché la paura di “FOMO” (Fear of Missing Out) attacca tutti coloro che entrano nella zona “Baselmania”. E con il 2020 che è stato un anno senza Basilea a causa della pandemia globale, il 2021 ha visto la gente di tutto il mondo che faceva di tutto per andare in giro, entusiasta di vedere ed essere vista e sperimentare la vita più “normale” che esiste nella soleggiata Miami, in Florida.

L’esplosione dei NFT

Quello che è iniziato nel 1970 nella città di Basilea, in Svizzera, come un raduno di gallerie, è ora esploso in un mega-evento di Miami. Quest’anno le novità al blocco di partenza sono stati gli NFT. Per chi non lo sapesse, gli NFT sono token non fungibili che vengono verificati come opere d’arte uniche o in edizione limitata con autenticazione blockchain.

Sono risorse digitali che possono rappresentare la proprietà in quasi tutto, dall’arte digitale agli immobili virtuali fino agli immobili reali. Sono passati da circa $ 200 milioni di vendite nel 2020 a oltre $ 12 miliardi scambiati entro agosto 2021.

Oggi, le industrie da Hollywood alla musica, alla moda e allo sport stanno tutte sviluppando progetti NFT. Ha davvero guadagnato notorietà e rispetto quando un artista di nome Beeple ha venduto un NFT per $ 69 milioni all’asta di Christie’s nel marzo 2021. E non si può tornare indietro. Il Metaverso è entrato nell’universo di Basilea questo dicembre 2021 durante la Basel/Art Week a Miami. C’erano NFT BZL, Bit Basel, DIY NFT, colloqui NFT, feste e drop (che significa lancio). Anche all’aeroporto esecutivo di Miami-Opa Locka, coloro che volavano sui loro jet privati ​​sono stati accolti da NFT su tutti gli schermi all’interno dell’hangar.

L’artista di fama locale con sede a Miami, Carlos Betancourt, ha mostrato il suo primo NFT di animali indigeni di Miami sul muro digitale dell’Intercontinental Hotel che può essere visto per miglia intorno a Miami. La NFT più assurda potrebbe essere proprio quella creata dall’artista armena Narine Arakelian, che vendeva le sue uova insieme alla sua opera d’arte intitolata “Live”. Arakelian considera tutte le sue opere come suoi bambini, quindi ha pensato perché non offrire un uovo al suo acquirente NFT e creare un vero bambino vivo con esso.

Art Basel, l’evento principale

L’edizione 2021 di Art Basel Miami Beach è stata fondamentale. Ha rafforzato la sua posizione di principale evento culturale nelle Americhe, attirando importanti collezionisti e istituzioni da 72 paesi negli Stati Uniti, in America Latina, Europa, Africa, Asia, Medio Oriente e oltre. Sono stati oltre 170 i musei e le organizzazioni culturali in visita alla fiera.

Art Basel ha avuto una partecipazione complessiva di 60.000 al Miami Beach Convention Center, che è il punto zero per l’attuale fiera Art Basel. C’erano 253 gallerie internazionali leader da 36 paesi e territori che presentavano la più alta qualità di opere d’arte su tutti i media, dalla pittura e scultura alla fotografia e alle opere digitali. La gente era ansiosa di vedere, comprare e vendere di nuovo arte di persona.

La gente era ansiosa di vedere, comprare e vendere di nuovo arte di persona. Le vendite sono state avviate durante l’anteprima VIP quando la star della musica pop, Adam Levine e sua moglie, la top model, Behati Prinsloo, hanno acquistato una grande installazione luminosa di James Turrell per un prezzo richiesto di poco meno di $ 1 milione presso lo stand della Pace Gallery.

Art Basel Live ha amplificato le visualizzazioni di persona a Miami Beach, con un programma digitale che comprende sale di visualizzazione online, passaggi virtuali, conversazioni in live streaming e trasmissioni sui social media che condividono l’eccitazione dallo show floor a un pubblico globale. La sezione Meridians della fiera si è spostata al piano principale e comprendeva molte installazioni e opere d’arte non tradizionali, tra cui artisti dal vivo.

Art Basel è stata fondata nel 1970 a Basilea, in Svizzera, e ora comprende tre fiere d’arte per l’arte moderna e contemporanea a Basilea, Miami Beach e Hong Kong. UBS è da decenni il partner principale di Art Basel e i partner associati includono marchi di lusso come Audemars Piguet, Netjets, BMW, La Prairie, Sanlorenzo e Ruinart. L’edizione di Miami Beach di quest’anno ha incluso anche partner come Nespresso, Casa Dragones, Chateau d’Esclans e Perrier.

Design Miami

Design Miami è ufficialmente sotto l’ombrello di Art Basel e viene presentato nella sua tenda accanto al Miami Beach Convention Center durante l’Art Week. È dotato di mobili, illuminazione e oggetti d’arte di qualità museale del XX e XXI secolo provenienti dalle migliori gallerie controllate del mondo. Oltre 40 espositori internazionali hanno presentato alla 17a fiera annuale di quest’anno, mettendo in mostra i loro migliori mobili e arti decorative da collezione storici e contemporanei.

Design Miami

Design Miami ha presentato l’app ufficiale Design Miami/Mobile, ha introdotto i pagamenti in criptovaluta e ha presentato per la prima volta gli NFT alla fiera. Quest’anno, la ceramica contemporanea si è rivelata popolare in tutto il programma della galleria. Espositore per la prima volta, Jeffrey Deitch ha presentato Clay Pop, una mostra di scultura in ceramica di una nuova generazione di artisti. Gli NFT sono stati venduti tramite aste online su OpenSea. Partner, Kohler ha presentato la sua collaborazione con il lavandino Rock.01 con l’artista Daniel Arsham, intitolata “Stone Flow”. Luis Vuitton ha collaborato per la prima volta con Design Miami con una nuova esperienza di shopping digitale.

Louis Vuitton Miami Design District

Perrier Jouet è tornato e il Maestro Dobel è diventato il nuovo sponsor della tequila di Design Miami. Quest’anno i Design Talks sono stati sia di persona che digitali, oltre a una nuova serie di conferenze di 15 minuti su Design & Human-Kind.

Arte Miami e contest

Art Miami è la più importante fiera d’arte contemporanea e moderna d’America e condivide il palco insieme alla sua fiera gemella, Context. Era il 32° anno di Art Miami. Il contest offre arte più conveniente di artisti emergenti e a metà carriera.

Sono posizionati in tende adiacenti alla Baia di Biscayne, offrendo una meravigliosa opportunità per prendere un po’ di aria fresca di mare tra uno spettacolo e l’altro davanti a un cocktail o a un pranzo con una meravigliosa vista sull’acqua.

Untitled

Untitled è tornato alla Miami Beach Art Week per la sua decima edizione, con esibizioni in loco, il settore dei monumenti situato sulle sabbie di South Beach, una serie di progetti speciali e il ritorno degli Untitled Art Podcast. Quest’anno Untitled ha avviato il programma “Nest” che ha offerto l’opportunità a gallerie emergenti, collettivi e organizzazioni no-profit di partecipare a un prezzo/tariffa inferiore per i loro stand.

Questo è stato in risposta all’impatto economico della pandemia sul settore delle gallerie. Nest ha incluso 23 partecipanti provenienti da oltre dieci paesi. Untitled è sempre stata conosciuta come una “fiera curata” che lavora con alcuni dei curatori più talentuosi del mondo. Quest’anno non ha deluso.

Scope

Scope ha celebrato il suo ventesimo anno a Miami Beach per la Art Week 2021 nel suo padiglione sulla sabbia. La novità di quest’anno è stata “The Contemporary Presents”, un programma multidisciplinare esperienziale situato in un atrio ampliato. Ha presentato la programmazione quotidiana tra cui installazioni su larga scala, spettacoli musicali e tavole rotonde. Scope ha continuato la sua tradizione di offrire benessere con programmi di guarigione mattutini e meditazione guidata, sullo sfondo di South Beach e dell’Oceano Atlantico.

Musei

Art Week, non include solo una moltitudine di fiere d’arte, ma anche musei locali che offrono mostre speciali per questa settimana e le loro opere d’archivio. Ciò includeva: The Bass Museum, de la Cruz Collection of Contemporary Art Space, Frost Art Museum, The Institute of Contemporary Art (ICA Miami), Museum of Contemporary Art North Miami (MOCA), Perez Art Museum Miami (PAMM), Wolfsonian Museum , Museo Rubell. Degne di menzione sono state la mostra virtuale NFT “NFT’s – The Next 500 Years” al Perez Museum e la mostra Snapchat x Alex Israel al The Bass Museum.

Collezioni private

Dopo aver visto una varietà di fiere d’arte e musei, vale la pena visitare alcune collezioni private. I più notevoli sono la collezione privata De La Cruz nella loro casa di Key Biscayne e la Collezione Margulies presso il magazzino di Wynwood, nonché la Collezione Espacio 23/Jorge Perez.

Feste, Feste, Feste

Mentre le giornate erano piene di un’overdose di arte, le notti esplodevano con milioni di feste piene di libagioni liquide, DJ e i nuovi ospiti in città, NFT’s.

Dalle ville sul lungomare agli attici, ai magazzini e alle tende sulla spiaggia, l’arte e la musica trasudavano senza sosta nella grande atmosfera di Miami per l’Art Week. Le vene dei visitatori sono tornate a casa sature di arte, liquori e discorsi sul nuovo Metaverso. D

a una banana con nastro adesivo nel 2019 a oggetti d’arte non fungibili nel 2021… ciò che sarà all’orizzonte per il 2022 è da indovinare.

sponsored
Hope Gainer
Hope Gainer
Hope Gainer is President of Hope International Marketing & Hope International Properties. She is a global imagemaker, marketer, and branding expert with over 30 years of lifestyle experience with a focus today on the luxury sectors. She produces unique, upscale events around the world. Gainer is a contributor to several luxury magazines. She also represents spectacular ‘trophy’ real estate properties globally and luxury properties in South Florida from Miami to Ft. Lauderdale to Palm Beach. https://hopeinternationalmarketing.com https://hopeinternationalproperties.com

Related Posts

Floating Forest una foresta galleggiante per Milano

La collaborazione del brand con Stefano Boeri Interiors posiziona Floating Forest in Darsena, nel cuore del distretto di Tortona e della città

Week end di lusso sostenibile alla scoperta del Sud della Francia

L’incantevole zona tra Monaco e Grasse, nel Sud della Francia, vi farà entrare in contatto con il vostro lato green senza rinunciare al comfort e al glamour

Case di lusso su misura e il massimo dell’assistenza clienti da Architetti SARCO

L'azienda è orgogliosa di fornire una filosofia di progettazione e costruzione che garantisce un'esperienza completa e senza stress per ogni cliente di lusso