Falkensteiner Hotels & Residence: tradizione, innovazione e sostenibilità

Category:

Abbiamo incontrato Erich Falkensteiner Presidente del Gruppo austriaco a cui fa capo il brand Falkensteiner Hotels & Residences, a Rimini, nel corso dell’Hospitality Day & ITHIC.

Un incontro sorprendente, durante il quale sono state affrontate molte tematiche che hanno illustrato in modo molto chiaro la visione di un imprenditore che, partito molto giovane gestendo un piccolo hotel di famiglia, è riuscito a creare un gruppo solido, con un modello di business estremamente attuale che presenta anche criteri di accesso al credito innovativi.

Erich Falkensteiner
Erich Falkensteiner

Presidente, nel suo intervento ha parlato di molti temi, dal crowd funding al coinvolgimento dei fornitori in un piano di fidelizzazione attraverso l’accesso a scontistiche particolari, senza scordare l’importante segmentazione dei servizi dedicati a differenti target clienti.

Sono molti i fattori che sono stati messi in campo per offrire ai nostri clienti servizi di alta qualità e al tempo stesso sviluppare un modello di business che ci consentisse di crescere come ad esempio il crowdinvesting, un nuovo metodo finanziario per il gruppo Falkensteiner Michaeler Tourism Group, che la normativa austriaca ci consente di utilizzare.

Il suo intervento è stato infatti molto seguito e ha fornito spunti interessanti per gli imprenditori del settore dell’accoglienza, presenti al convegno riminese. Non va dimenticato che ogni geografia presenta modalità e regole differenti, in Italia ad esempio la Consob vieta questo genere di operazioni di finanziamento.

Certo, ogni nazione ha regole diverse ma mi auguro che il nostro esempio possa fare nascere discussioni e confronti in diversi contesti.

Il vostro Gruppo ha sviluppato modalità davvero virtuose di “servire i clienti” creando una sorta di ciclo di vita che consente di offrire servizi diversi in funzione dell’età, dei bisogni e delle aspettative, vuole parlarmene?

Falkensteiner Hotel

I nostri hotel sono studiati per accogliere la clientela in momenti diversi della vita. Le faccio un esempio, abbiamo location adatte alle famiglie con bambini che, spesso, crescendo scelgono di accedere ad hotel che offrono servizi più adatti a ragazzi più adulti, che vogliono vivere una “experience” e che poi, una volta cresciuti e creato la loro famiglia, ritornano a trovarci nei luoghi dove avevano soggiornato con i loro genitori.

In questo senso l’immagine da lei evocata, del “ciclo di vita” è decisamente opportuna per descrivere il nostro tipo di offerta.

Sostenibilità, un tema a voi caro, è elemento core del vostro modello organizzativo che prevede, ad esempio, l’assenza di plastica.

Sono oltre dieci anni che portiamo avanti con forza questo modello di business, non facile da gestire, ma coerente in ciò che crediamo. Facciamo ricerca costante per offrire ai nostri clienti prodotti naturali, ad esempio abbiamo sostituito lo shampoo con un sapone prodotto artigianalmente, che i clienti scelgono di acquistare per uso domestico, dopo averne sperimentato l’utilizzo nei nostri hotel.

Il Falkensteiner Family Resort Lido

Abbiamo orti nei quali insegnamo a bambini e genitori che ogni cosa che viene donata dalla terra è frutto di lavoro e cura da parte degli uomini e che, ad esempio per ogni carota raccolta è bene piantarne un’altra affinché tutti ne possano beneficiare…

Immagino che tra i vostri progetti ci sia la formazione, elemento molto importante per i collaboratori.

I nostri collaboratori sono i più bravi del mondo, sono fedeli e preparati. Abbiamo una università privata di management nella quale si formano i nostri manager. In periodi di alta stagione impieghiamo circa 3.200 risorse che diventano 2.000 circa in bassa stagione.

Falkensteiner Hotels & Residences, si appresta a inaugurare il prossimo 26 novembre il Falkensteiner Family Resort Lido, 4 stelle Superior e family only in Val Pusteria, in Alto Adige, che tra le sue particolarità ha anche una pista da sci sul tetto.

falkensteiner lido

Si tratta di una struttura iconica che rivoluzionerà il concetto stesso di soggiorno, una novità assoluta mai vista prima. Questo luogo è importante anche a livello affettivo, perché è la struttura in cui la famiglia Falkensteiner ha avviato l’attività nel 1957.

L’hotel è stato riaperto dopo una ristrutturazione da 20 milioni di euro e ha introdotto lo ‘sky adventure park’ con strutture sportive sul tetto dell’hotel. Ci sarà una piattaforma di gioco interattiva con trampolino su cui i ragazzi si divertiranno saltando e rimbalzando, un campo da calcio, una pista bobby car, una pista da sci per tutto l’anno con impianto di risalita, una pista di pattinaggio su ghiaccio, un percorso di jogging e altro.

Le prossime aperture saranno a Licata, in Sicilia nel 2023, poi in Austria a Montafon, al confine con la Svizzera e a Cortina d’Ampezzo per il 2024, un 5 stelle di 144 camere.

Il nostro obiettivo è quello di aprire uno o due hotel all’anno, non di più, perché non vogliamo crescere a tutti i costi, ma crescere in modo qualitativo.

sponsored
Emanuela Zini
Emanuela Zini
My professional life has been marked by several big changes that made me grow as a person and as a leader, develop new skills and mental flexibility, which in turn allows me to face challenges from a different, unique perspective. To me, writing represent a way to communicate with myself and with others. Telling stories and engaging my readers are the challenges that I am currently facing within a wider editorial project.

Related Posts

Guerlain: il brand del Lusso punta a diventare Carbon Neutral entro il 2030

Lo scopo del brand è chiaro: diventare un nuovo punto di riferimento per il lusso sostenibile, dettando nuove linee guida che possano essere seguite dall’intero settore

Louis Vuitton, un omaggio a Virgil Abloh sotto la volta del Carreau du Temple a Parigi

Un video ha preceduto la sfilata, una raccolta delle idee creative racchiuse nel mondo mistico di Virgil Abloh

Mobilità sostenibile: le Maison firmano Bici e Moto

L'ultima area di attenzione è dedicata alla mobilità sostenibile, in particolare quella delle moto e delle biciclette