Lusso sostenibile: ecco Aqua, il nuovo gigayacht a idrogeno

Category:

Un esclusivo sistema di alimentazione a idrogeno: è questo ciò che distingue il gigayacht Aqua, con i suoi 122 metri di lunghezza, da qualsiasi altro prototipo mai presentato. Il progetto visionario, realizzato dall’olandese Sinot Yacht Design & Architecture, introduce nuovi standard nella moderna nautica da diporto, con un design futuristico ispirato all’oceano e tecnologie green di ultima generazione.

AQUA super yacht hydrogen

Aqua rappresenta l’ultima innovazione nella nautica di lusso ed è progettato per suscitare pura meraviglia. Da poppa a prua, l’estetica del modello si caratterizza per linee sinuose come onde.

AQUA super yacht hydrogen

A bordo dello yacht, infatti, ogni elemento di design celebra il mare ed è attentamente studiato per regalare a proprietari e ospiti viste spettacolari sulle acque circostanti: dalla plancia di comando, che offre una visione a 360° gradi, alla splendida sala Aqua a prua e al padiglione principale, dove le finestre a tutta altezza assicurano un’esperienza coinvolgente senza precedenti.

AQUA super yacht hydrogen AQUA super yacht hydrogen

Diversi sono poi gli spazi collocati a livello dell’acqua, come la sala idromassaggio, le aree dedicate allo yoga e al fitness e una lussuosa suite, inondata di luce naturale e decorata dal motivo minimalista in stile giapponese che adorna tutti gli interni dello yacht, accomunati anche dagli alti soffitti.

AQUA super yacht hydrogen

AQUA super yacht hydrogen

A poppa, un’imponente scalinata attraversata da una cascata al centro accoglie gli ospiti, conducendoli al solarium e agli altri spazi ricreativi loro riservati.

AQUA super yacht hydrogen AQUA super yacht hydrogen

Il sistema di alimentazione di Aqua è stato progettato da Lateral Naval Architects in Gran Bretagna nell’arco di cinque mesi di lavoro. Funziona grazie a celle a combustibile con membrana a scambio protonico e idrogeno liquefatto, convertito in elettricità (conservata in parte in grandi batterie agli ioni di litio) e distribuito a tutto lo yacht, incluso il sistema propulsivo. Una configurazione inedita per un comfort altrettanto inedito, grazie a vibrazioni e rumore impercettibili.

Ci siamo trovati di fronte alla sfida di integrare un sistema a idrogeno liquido e celle a combustibile, perfettamente funzionante, in un vero gigayacht, all’avanguardia non solo per la tecnologia, ma anche per il design e l’estetica

afferma il progettista Sander Sinot.

Aqua è straordinario anche in termini di prestazioni. Può raggiungere una velocità massima di 17 nodi e fare affidamento su un’autonomia di 3.750 miglia nautiche, coprendo all’incirca la distanza tra Londra e New York.

sponsored
Emanuela Zini
Emanuela Zini
My professional life has been marked by several big changes that made me grow as a person and as a leader, develop new skills and mental flexibility, which in turn allows me to face challenges from a different, unique perspective. To me, writing represent a way to communicate with myself and with others. Telling stories and engaging my readers are the challenges that I am currently facing within a wider editorial project.

Related Posts

Il World Protection Forum non si ferma!

Excellence Magazine Luxury e Kelony, First Risk-Rating Agency, continuano la loro collaborazione al fine di fornire strumenti e contenuti che possano essere un valido supporto per comprendere il vero significato di "rischio", tema quanto mai attuale per gli individui e per le imprese

Guangzhou Circle. Porta di Giada del Terzo Millennio

Progettato dall'architetto italiano Joseph di Pasquale, a sette anni dalla sua inaugurazione il Guangzhou Circle conserva tutta la propria natura iconica e il proprio carattere di landmark building, è entrato nell’immaginario collettivo e popolare della capitale della provincia del Guandong come uno dei simboli identitari della metropoli cinese, vera porta d’accesso meridionale al “regno di mezzo”, ma anche emblema nella dialettica tra Oriente e Occidente.

Constance Halaveli: premiato ai World Travel Award il resort di lusso sostenibile delle Maldive

La sostenibilità di questo resort parte dai materiali utilizzati per la sua realizzazione: tutti caratteristici della zona e con un basso impatto ambientale. Essere accolti e poter soggiornare in un vero “piccolo atollo privato” in mezzo all’Oceano è un lusso che non ci si può lasciar scappare