Il sogno in bianco diventa sostenibile: viaggio tra le nuove tendenze degli abiti da sposa

Gli ultimi mesi, causa lockdown ed emergenza sanitaria, hanno visto allontanarsi per molte coppie il sogno del loro grande giorno.

Per chi non si è arreso però, ecco che optare per scelte differenti, con cerimonie intime e raccolte, ha fatto riscoprire molteplici possibilità per avere un abito da sposa eco sostenibile senza rinunciare alla preziosità del capo più importante della vita di ogni donna.

L’esempio massimo di ritorno al vintage e scelta del “riuso” è arrivata qualche mese fa quando la Principessa Beatrice, per le sue nozze del 2020, ha scelto di farsi prestare un abito degli anni Sessanta appartenuto alla nonna, la Regina Elisabetta.

abito da sposa vintage principessa Beatrice

Anche i dati parlano chiaro: secondo uno studio condotto da Lyst, la nuova tendenza per gli abiti da sposa ricade sul vintage. La scelta di un abito “di seconda mano”, ovviamente rimanendo nell’ambito dell’alta moda, è aumentata addirittura del 297%; tendenza seguita a ruota dall’upcycling (una sorte di “recupero migliorativo”: si parte da vecchi abiti o tessuti avanzati dalle precedenti collezioni per dare nuova vita al capo) al noleggio. Le nuove spose attente alla moda non rinunciano al lusso ma scelgono il nuovo glamour: l’attenzione all’ambiente.

Non mancano i brand d’alta moda che hanno scelto di abbracciare in pieno la nuova tendenza sposa: Stella Mc Cartney e Gabriela Hearst sono da sempre in prima fila per trovare soluzioni d’alta moda con un forte messaggio green. Altri brand luxury hanno deciso di creare abiti da sposa più casual ma altrettanto sostenibili: spicca tra tutti Mother of Pearl.

Essere una sposa sostenibile significa anche trovare soluzioni creative ad una delle caratteristiche più particolari dell’abito da sposa: si usa una sola volta. La collezione Encore di Cecilie Bahnsen punta tutto su capi d’alta moda che, creati con tessuti di scarto, possano dar vita ad una sposa glamour ma con un abito che potrà essere riutilizzato in molteplici occasioni.

Che sia vintage, ecosostenibile, noleggiato o riutilizzato, il vero lusso per gli abiti da sposa è essere bianchi con un’anima green.

sponsored
Serena Poma
A journalist ever since, I love turning the world's events into sentences and lines that can take readers "inside the news", leading them to explore the current happenings with me through my articles. My professional background has allowed me to gain insights into the encounter of two apparently incompatible worlds: luxury and sustainability. Guiding businesses in this direction as a communication manager and event organizer has made me aware that, now more than ever, it is by respecting ourselves and our planet's resources that we should start to create real value.

Related Posts

Archiproducts Design Awards e LIT premiano la creatività dell’arch. Venier

Archiproducts Design Awards e LIT premiano la creatività dell'arch. GianPaolo Venier e della lampada da esterni PIN – Urbi et Orbi

Viva Magenta è il Colore del 2023

Questo colore ha uno spirito sperimentale, “The Magentaverse” è un colore nuovo per tutti

“Olafur Eliasson: Nel suo tempo” la personale visione dell’artista a Palazzo Strozzi

Parliamo d’una persona originale eppure di gran gusto che a Palazzo Strozzi nella città dantesca, sino al 22 gennaio 2023, permetterà di far osservare le sue opere in  grandi installazioni, con varie sculture, al seguito d’interventi minimali