Tributo Prize “Dalla-Caruso”. A Sorrento il riconoscimento a Raffaele Lauro per la sua opera letteraria

SORRENTO. TRIBUTO PRIZE “DALLA/CARUSO”. NUOVO PRESTIGIOSO RICONOSCIMENTO ALLO SCRITTORE RAFFAELE LAURO PER LA SUA OPERA SUL GRANDE ARTISTA BOLOGNESE

Nel centenario della nascita di Enrico Caruso e nel decimo anniversario della scomparsa di Lucio Dalla, si terrà a Sorrento, a Villa Fiorentino, venerdì 26 agosto, dalle ore 21.00, una serata-evento tributo, dedicata all’eredità artistica dei due grandi artisti, uniti per sempre, nella storia della musica, dall’immortale capolavoro di Dalla, “CARUSO”.

La manifestazione, uno show di musica e spettacolo, con collegamenti su RAI UNO, organizzata dalla Melos International, patrocinata dal Comune di Sorrento e dalla Fondazione Sorrento, vedrà la partecipazione di numerosi artisti e amici del grande artista bolognese.

Nel corso dell’evento sarà conferito anche un nuovo e prestigioso riconoscimento allo scrittore sorrentino Raffaele Lauro per la sua opera narrativa, su Dalla e Sorrento.

Dal 2015 al 2017, tre opere narrative dedicate (rispettivamente, al suo capolavoro “Caruso”, dal titolo “CARUSO THE SONG”, composta a Sorrento nell’estate del 1986; alla sua straordinaria amicizia pluridecennale con Sorrento e con i sorrentini, dal titolo “LUCIO DALLA E SORRENTO TOUR”, che documenta, anche per immagini, le testimonianze degli amici di Lucio, raccolte, in un tour di eventi dalliani, in Italia e all’estero, e, infine, al suo legame affettivo con San Martino Valle Caudina, dal titolo “LUCIO DALLA E SAN MARTINO VALLE CAUDINA”, dove, nell’agosto 1986, per la prima volta, interpretò in pubblico “Caruso”, riscuotendo il primo di tanti successi).

Di seguito, Lauro ha scritto, diretto e commentato un documentario sui cinque luoghi di Sorrento più amati dal grande artista bolognese, cittadino onorario di Sorrento, dal titolo “LUCIO DALLA E SORRENTO – I LUOGHI DELL’ANIMA” e ha composto il testo di una canzone, emozionante ed evocativa di Dalla poeta, dal titolo “UNO STRACCIONE, UN CLOWN”.