G-Train: il primo treno privato. Tra lusso e sostenibilità.

G-Train, Thierry Gaugain ha di recente presentato la sua ultima, incredibile, idea: 14 carrozze per quasi 400 metri di lunghezza per il primo treno che non prevederà biglietti né passeggeri.

G-Train infatti è stato concepito per essere acquistato da un unico proprietario.

excellence magazine g-train

Un palazzo su rotaie

Ad oggi sono state presentati soltanto dei rendering ma già il progetto è sensazionale.

Il fortunato acquirente, che ancora non esiste, potrebbe accaparrarsi questo splendido treno privato per circa 350 milioni di dollari.

Le tempistiche di realizzazione? Non meno di due anni e mezzo.

Gaugain, già famoso per aver ideato splendidi ed iconici yacht, il più importante dei quali è sicuramente Venus, l’80 metri appartenuto a Steve Jobs, ha voluto dare al trasporto su rotaie un fascino del tutto nuovo.

Lusso estremo in carrozza: i convogli saranno realizzati in vetro “smart”, un materiale che potrà trasformarsi da lucido ad opaco oppure al nero per poter trasformare l’atmosfera del convoglio con un solo pulsante.

Quando il treno si fermerà per le stazioni di sosta, i vagoni avranno la possibilità di far aprire ampi terrazzi da cui poter godere del panorama senza scendere dal treno.

Il lusso sarà la caratteristica principale di ogni ambiente di G-train. I fortunati ospiti potranno usufruire di servizi quali Spa, palestra, cinema e ristorante.

G-train viaggerà a 160 Km all’ora e potrà ospitare fino a 18 persone per la notte, nelle splendide suite allestite nei vagoni.

Treno sostenibile per “un pazzo”

“Questo treno è pensato per un pazzo, ma in senso positivo”, ha affermato Gaugain. “Consente accesso a molte più aree rispetto a uno yacht e aprirebbe un nuovo capitolo nella vita degli armatori. Davvero, è il modo perfetto di viaggiare”.

In effetti anche l’ambiente potrebbe ringraziare: è infatti ormai noto che il treno è uno dei mezzi più ecosostenibili per percorrere grandi distanze.

sponsored
Serena Poma
A journalist ever since, I love turning the world's events into sentences and lines that can take readers "inside the news", leading them to explore the current happenings with me through my articles. My professional background has allowed me to gain insights into the encounter of two apparently incompatible worlds: luxury and sustainability. Guiding businesses in this direction as a communication manager and event organizer has made me aware that, now more than ever, it is by respecting ourselves and our planet's resources that we should start to create real value.

Related Posts

Archiproducts Design Awards e LIT premiano la creatività dell’arch. Venier

Archiproducts Design Awards e LIT premiano la creatività dell'arch. GianPaolo Venier e della lampada da esterni PIN – Urbi et Orbi

Viva Magenta è il Colore del 2023

Questo colore ha uno spirito sperimentale, “The Magentaverse” è un colore nuovo per tutti

“Olafur Eliasson: Nel suo tempo” la personale visione dell’artista a Palazzo Strozzi

Parliamo d’una persona originale eppure di gran gusto che a Palazzo Strozzi nella città dantesca, sino al 22 gennaio 2023, permetterà di far osservare le sue opere in  grandi installazioni, con varie sculture, al seguito d’interventi minimali