Lusso Green i progressi del 2021

L’anno appena concluso è stato caratterizzato da una nuova consapevolezza green.

Il mondo del lusso e dell’eccellenza in diversi campi, primo tra tutti quello della moda, ha dato una svolta decisa a molte produzioni per riuscire a rispettare l’ambiente.

Come sempre la moda, quella vera, non fa altro che assecondare o anticipare le tendenze della società: nel 2021 le ricerche di parole chiave legate alla sostenibilità sono aumentate del 37%.

Ecco allora le tre più importanti rivoluzioni del lusso sostenibile targato 2021:

  1. In Italia la prima agenzia di modelli sostenibile

Siamo a marzo dello scorso anno quando vede i suoi albori WSO models&academy agency.

Si tratta di una sezione della più ampia ONG World sustainability organization, che si pone l’obiettivo di rispettare il Pianeta, di essere ecologica ma di avere anche un occhio di riguardo per la giustizia sociale.

Le linee guida dell’agenzia impongono che i modelli siano trattati nel pieno rispetto dei valori umani ed in modo equo.

Compensi ragionevoli e protezione totale da ogni forma di discriminazione: queste le caratteristiche dell’agenzia.

  1. Victoria bag di Hermès in pelle vegana

Siamo sempre a marzo 2021 quando arriva l’annuncio ufficiale.

La maison Hermès, che per anni ha fatto sognare le donne di tutto il mondo con le se raffinatissime borse, ha scelto la pelle vegana.

Victoria Bag, una delle icone più importanti del brand, sarà infatti prodotta con una pelle a base di funghi.

Dopo tre anni di sperimentazione e collaborazione, la tecnologia Fine Mycelium brevettata da MycoWorks è diventata realtà.

La pelle ricavata da funghi è protagonista assoluta della produzione di un oggetto di stile come la Victoria Bag.

  1. Armani dice addio alla lana d’angora

Se tra marzo e maggio brand come Valentino e Alexander McQueen hanno annunciato il loro addio alle pellicce, il Re della moda non è da meno.

Proprio di dicembre 2021 infatti l’annuncio, dopo l’addio alle pellicce del 2016, di rinunciare del tutto anche alla lana d’angora per le collezioni Autunno – Inverno 2023.

La decisione è stata presa dopo la denuncia da parte di varie associazioni animaliste.

Grande è infatti la sofferenza causata agli animali durante il procedimento di raccolta di questo tipo di lana.

sponsored
Serena Poma
A journalist ever since, I love turning the world's events into sentences and lines that can take readers "inside the news", leading them to explore the current happenings with me through my articles. My professional background has allowed me to gain insights into the encounter of two apparently incompatible worlds: luxury and sustainability. Guiding businesses in this direction as a communication manager and event organizer has made me aware that, now more than ever, it is by respecting ourselves and our planet's resources that we should start to create real value.

Related Posts

Archiproducts Design Awards e LIT premiano la creatività dell’arch. Venier

Archiproducts Design Awards e LIT premiano la creatività dell'arch. GianPaolo Venier e della lampada da esterni PIN – Urbi et Orbi

Viva Magenta è il Colore del 2023

Questo colore ha uno spirito sperimentale, “The Magentaverse” è un colore nuovo per tutti

“Olafur Eliasson: Nel suo tempo” la personale visione dell’artista a Palazzo Strozzi

Parliamo d’una persona originale eppure di gran gusto che a Palazzo Strozzi nella città dantesca, sino al 22 gennaio 2023, permetterà di far osservare le sue opere in  grandi installazioni, con varie sculture, al seguito d’interventi minimali