Gioco di squadra tra Mantero e Ratti

Category:

Il tessile italiano gioca di squadra contro il coronavirus. Per affrontare l’emergenza e le misure restrittive imposte dal governo, Mantero e Ratti avviano una stretta collaborazione per mantenere attiva la produzione e continuare a garantire i normali servizi ai clienti.

mantero

Le due tessiture comasche si alleano per condividere, in caso di necessità, materiali o interi passaggi di produzione con l’obiettivo di

scambiarsi informazioni e intraprendere una linea decisionale condivisa a tutela dell’attività produttiva, dell’evasione degli ordini in corso e della salvaguardia dei posti di lavoro

spiegano Ratti e Mantero.

Da oggi la situazione sarà costantemente monitorata in modo condiviso al fine di adottare, di ora in ora, tutti i comportamenti e le precauzioni necessarie in accordo con le direttive di Governo e Regione per fronteggiare al meglio questa situazione di emergenza

prosegue la nota congiunta.

textile mantero

L’appello a fare sistema è rivolto a tutta le aziende della filiera tessile e vuole dimostrare che un distretto forte e unito può continuare a garantire risposte pronte e massima qualità di servizio, anche in tempo di crisi, solo attraverso sinergie concrete e una campagna di informazione puntuale e collaborativa.

sponsored
Emanuela Zini
Emanuela Zini
My professional life has been marked by several big changes that made me grow as a person and as a leader, develop new skills and mental flexibility, which in turn allows me to face challenges from a different, unique perspective. To me, writing represent a way to communicate with myself and with others. Telling stories and engaging my readers are the challenges that I am currently facing within a wider editorial project.

Related Posts

Il World Protection Forum non si ferma!

Excellence Magazine Luxury e Kelony, First Risk-Rating Agency, continuano la loro collaborazione al fine di fornire strumenti e contenuti che possano essere un valido supporto per comprendere il vero significato di "rischio", tema quanto mai attuale per gli individui e per le imprese

Guangzhou Circle. Porta di Giada del Terzo Millennio

Progettato dall'architetto italiano Joseph di Pasquale, a sette anni dalla sua inaugurazione il Guangzhou Circle conserva tutta la propria natura iconica e il proprio carattere di landmark building, è entrato nell’immaginario collettivo e popolare della capitale della provincia del Guandong come uno dei simboli identitari della metropoli cinese, vera porta d’accesso meridionale al “regno di mezzo”, ma anche emblema nella dialettica tra Oriente e Occidente.

Constance Halaveli: premiato ai World Travel Award il resort di lusso sostenibile delle Maldive

La sostenibilità di questo resort parte dai materiali utilizzati per la sua realizzazione: tutti caratteristici della zona e con un basso impatto ambientale. Essere accolti e poter soggiornare in un vero “piccolo atollo privato” in mezzo all’Oceano è un lusso che non ci si può lasciar scappare