Ollia Tzarina lancia Bio Lab Exotique lo Skincare Organico di Super Lusso

Category:

Ollia Tzarina lancia Bio Lab Exotique un trattamento skincare completamente organico. E di lusso, ovviamente che esclude drasticamente la chimica dai trattamenti estetici.

Ollia Tzarina dopo il grande successo ottenuto grazie alla sua linea di pellicce sintetiche “Tzarina by Ollia” che in pochi mesi ha conquistato le star di Hollywood, ritorna in scena con un nuovo lancio, un progetto che denota la sua intelligenza imprenditoriale.

Ollia Tzarina Bio Lab Exotique

Ha infatti compreso che le pellicce, vere o sintetiche, non amano il pianeta, così dopo la vendita della sua prima creatura, è arrivata in Marocco, ad Agadir, per scoprire e acquistare campi di Argan.

Tzarina e il suo nuovo socio – il ricchissimo uomo d’affari pakistano Asghar Khan – hanno creato un processo in purezza. In un mercato saturo di prodotti Bio solo di nome o di etichetta, l’idea ha l’ambizione di sgombrare il campo dal biologico di sola facciata. Ollia ha voluto aggiungere “Exotique”, perché all’olio di base di Argan ha mescolato altri oli preziosi, rari ed esotici.

Bio Lab Exotique

L’idea imprenditoriale è ambiziosa perché il rispetto dell’ambiente investe tutto lo sviluppo del prodotto, dalle condizioni di lavoro dei dipendenti in Marocco alla biodegradabilità dei flaconi. Certo l’Argan non è economico da estrarre e da lavorare a freddo, e dura meno dei prodotti che ricorrono alla chimica o agli oli minerali.

sponsored
Emanuela Zini
Emanuela Zini
My professional life has been marked by several big changes that made me grow as a person and as a leader, develop new skills and mental flexibility, which in turn allows me to face challenges from a different, unique perspective. To me, writing represent a way to communicate with myself and with others. Telling stories and engaging my readers are the challenges that I am currently facing within a wider editorial project.

Related Posts

Il World Protection Forum non si ferma!

Excellence Magazine Luxury e Kelony, First Risk-Rating Agency, continuano la loro collaborazione al fine di fornire strumenti e contenuti che possano essere un valido supporto per comprendere il vero significato di "rischio", tema quanto mai attuale per gli individui e per le imprese

Guangzhou Circle. Porta di Giada del Terzo Millennio

Progettato dall'architetto italiano Joseph di Pasquale, a sette anni dalla sua inaugurazione il Guangzhou Circle conserva tutta la propria natura iconica e il proprio carattere di landmark building, è entrato nell’immaginario collettivo e popolare della capitale della provincia del Guandong come uno dei simboli identitari della metropoli cinese, vera porta d’accesso meridionale al “regno di mezzo”, ma anche emblema nella dialettica tra Oriente e Occidente.

Constance Halaveli: premiato ai World Travel Award il resort di lusso sostenibile delle Maldive

La sostenibilità di questo resort parte dai materiali utilizzati per la sua realizzazione: tutti caratteristici della zona e con un basso impatto ambientale. Essere accolti e poter soggiornare in un vero “piccolo atollo privato” in mezzo all’Oceano è un lusso che non ci si può lasciar scappare