L’eleganza del Tennis Club Prato

Category:

Il Tennis Club di Prato sorge sulle colline vicino alla città ed è completamente circondato dalla natura.

Il restyling degli spazi dedicati alla caffetteria, al ristorante e all’attività di lettura è stato ispirato dall’eleganza dei salotti in stile country inglese mescolati con il classico sapore italiano per creare un’atmosfera tranquilla ma allo stesso tempo sofisticata.

Tennis prato

La scelta del verde come colore delle pareti deriva dal desiderio di mantenere viva la connessione con la natura e di indurre positività e quiete nell’ambiente. Utilizzato nella versione verde inglese per il caffè, il colore ha prodotto una stanza caratterizzata da uno stile classico e sofisticato. Un colore verde pastello è stato invece utilizzato per l’ingresso e i corridoi per migliorare la luce naturale inducendo una sensazione di freschezza e delicatezza.

Tennis prato

L’uso di una boiserie, di un grande soffitto a cassettoni e di un parquet a spina francese nella caffetteria crea un ambiente molto raffinato. Questo design ha permesso di ottenere un risultato molto “personale” caratterizzato da un grande valore emotivo ed evocativo, con un carattere caldo, accogliente e avvolgente. Inoltre, il design riflette lo standard di arredamento più moderno e contemporaneo, senza perdere in fascino, raffinatezza ed eleganza.

Tennis prato

Stelle indiscusse della stanza, insieme alle due grandi librerie che sfoggiano coppe e premi, sono il mobile bar e il bancone in legno laccato. Quest’ultimo è completato da un piano in marmo Daino Reale. L’ambiente è incorniciato nel complesso da grandi specchi che abbelliscono l’architettura e accolgono le foto dei campioni che hanno fatto la storia del tennis. Quattro ampi salotti composti da poltrone e divani rivestiti in modo da  riflettere l’ambiente circostante completano l’arredamento.

Tennis prato

Toni più caldi sono stati adottati per il ristorante e la sala di lettura e sono evidenziati dalla boiserie, filo conduttore di tutte le stanze.

Il progetto è stato firmato dagli architetti Sara Bua e Riccardo Ceccarelli dello studio PURA-lab di Firenze.

Tennis prato

Fotografia di Federico Menici

sponsored
Luigi Lauro
Luigi Lauro
The Editor in Chief

Related Posts

Il World Protection Forum non si ferma!

Excellence Magazine Luxury e Kelony, First Risk-Rating Agency, continuano la loro collaborazione al fine di fornire strumenti e contenuti che possano essere un valido supporto per comprendere il vero significato di "rischio", tema quanto mai attuale per gli individui e per le imprese

Guangzhou Circle. Porta di Giada del Terzo Millennio

Progettato dall'architetto italiano Joseph di Pasquale, a sette anni dalla sua inaugurazione il Guangzhou Circle conserva tutta la propria natura iconica e il proprio carattere di landmark building, è entrato nell’immaginario collettivo e popolare della capitale della provincia del Guandong come uno dei simboli identitari della metropoli cinese, vera porta d’accesso meridionale al “regno di mezzo”, ma anche emblema nella dialettica tra Oriente e Occidente.

Constance Halaveli: premiato ai World Travel Award il resort di lusso sostenibile delle Maldive

La sostenibilità di questo resort parte dai materiali utilizzati per la sua realizzazione: tutti caratteristici della zona e con un basso impatto ambientale. Essere accolti e poter soggiornare in un vero “piccolo atollo privato” in mezzo all’Oceano è un lusso che non ci si può lasciar scappare