Grow: la nuova installazione luminosa di Daan Roosegaarde in Olanda

Category:

La luce ha un ruolo fondamentale nell’opera di Daan Roosegaarde, la sua ultima installazione “Grow” ne è l’esempio più evidente.

Un paesaggio da sogno, una distesa di luci rosse e blu che danzano in un campo di 20 mila metri quadrati.

grow light installation daan roosegaarde

Un’opera d’arte che rende omaggio all’agricoltura ma anche un esperimento ispirato ai progressi della fotobiologia per favorire la crescita delle piante e ridurre l’uso dei pesticidi che riassume in modo chiaro l’obiettivo dei progetti futuristici di Daan Roosegaarde: migliorare la vita sul pianeta.

grow light installation daan roosegaarde

grow light installation daan roosegaarde

L’installazione vuole essere un omaggio alla terra e a tutto ciò che ogni giorni ci viene donato, un quadro luminoso e incredibilmente poetico.

Di solito non ci accorgiamo di queste enormi aree coltivate, eppure il suolo e i frutti della terra ci nutrono ogni giorno e ci permettono di vivere

ha detto l’artista.

Ma come in tutti i progetti di Roosegaarde anche in Grow l’arte si fonde con la scienza, la poesia con la tecnologia d’avanguardia.
Le luci trasformano il campo in uno spettacolo visivo e migliorano la crescita e la resilienza delle piante.

grow light installation daan roosegaarde

Impegno e sostenibilità hanno un ruolo chiave in tutta la ricerca di Roosegaarde.

Basta pensare a Waterlicht, installazione del 2015 per sensibilizzare la popolazione sul rischio di innalzamento del livello del mare, o a Van Gogh Path (2014), la celebre pista nel Brabante dove sembra di pedalare nel quadro di Van Gogh Notte Stellata.

sponsored
Editorial
Editorial
Our editorial staff includes people with different professional backgrounds who share a passion for writing and who want to create and develop a dialogue with their readers and with the world.

Related Posts

Le Signore dell’Arte. Storie di donne tra ‘500 e ‘600, dal 2 marzo a Palazzo Reale di Milano

Dal 2 marzo al 25 luglio 2021 le sale di Palazzo Reale di Milano ospiteranno una mostra unica dedicata alle più grandi artiste vissute tra ‘500 e ‘600: Artemisia Gentileschi, Sofonisba Anguissola, Lavinia Fontana, Elisabetta Sirani, Fede Galizia, Giovanna Garzoni e molte altre

La mostra Margaret Bourke-White prorogata al 16 maggio

Con la riapertura di Palazzo Reale a Milano torna anche la cultura in piazza del Duomo con tutte le mostre che erano rimaste ferme a causa dell’emergenza. Tra queste anche Prima, donna. Margaret Bourke-White, prorogata fino al 16 maggio 2021

World Protection Forum™ grazie alla nuova scienza del rischio non serviranno più eroi!

ll World Protection Forum™ questa volta si è riunito per un pranzo conviviale a Roma, presso lo storico ristorante "Il Vero Alfredo", culla della tradizione culinaria Italiana, gestito con cura e cordialità da Chiara, appartenente ormai alla quinta generazione di ristoratori e da Paolo Cuomo suo padre